Spusu, l’operatore mobile che “mette in riserva” il traffico dati degli utenti

Nessun limite per l’attivazione delle offerte: tutti i clienti possono attivare l’offerta senza alcun limite o vincolo di permanenza

«Semplice, umano e sincero»: sono queste le parole d’ordine di Spusu, il nuovo operatore mobile austriaco che da oggi, 15 giugno, è attivo sul territorio italiano. Presentato dagli amministratori della società, Christian Anton e Karl Katzbauer, la novità starà nell’ottimizzazione del sistema. Una “Riserva Dati Spusu” che permette di riutilizzare il traffico dati non consumato. Altra novità, le chiamate: gratuite in tutta Europa.

Le offerte

Per il primo periodo del lancio di Spusu sul mercato, saranno disponibili tre offerte: Sole (S-ole), Mare (M-are) e Luna (L-una). Queste saranno utilizzabili anche in Unione Europea secondo quanto stabilito dal Regolamento Ue in materia. Tutte e tre danno la possibilità di poter utilizzare il mese successivo il traffico dati – in 4G – avanzato il mese precedente.

Nessun limite per l’attivazione delle offerte: tutti i clienti possono attivare l’offerta senza alcun limite o vincolo di permanenza. Le offerte saranno disponibili online per l’acquisto con la consegna della Sim e l’attivazione direttamente da casa in autonomia tramite video identificazione.

Come funziona

Spusu permette ai clienti di effettuare chiamate internazionali dall’Italia verso i Paesi dell’Unione Europea senza alcun costo aggiuntivo. L’approccio iniziale sarà solamente online, l’operatore non prevede dunque in questa sua prima fase la presenza di negozi su strada. Le offerte attive potranno essere facilmente sostituibili: si potrà passare, ad esempio, da una più costosa a una più economica. In futuro, quando disponibile, l’azienda offrirà ai suoi clienti anche il servizio 5G.

Non ci saranno vincoli contrattuali: in qualsiasi momento, l’utente potrà decidere di disdire il contratto per passare a un altro operatore telefonico. Tutti i clienti che acquistano un’offerta per i primi tre mesi riceveranno una Riserva Dati già piena. Ad esempio, ordinando M-are con 15 Giga ogni mese disponibili, i clienti riceveranno già 30 Giga extra prima ancora di aver effettivamente “riempito” la riserva.

Il customer service risponderà dall’Italia. Un aspetto, quello dell’assistenza clienti, su cui l’azienda ha deciso di puntare in modo preponderante e che costituirà, di fatto, la sfida con i giganti della telefonia mobile, in Italia.