Gran Bretagna, tre morti e tre feriti gravi dopo un attacco con coltello a Reading. La polizia ritratta: «È terrorismo»

Arrestato un 25enne del posto, al momento sotto custodia, mentre sono andate avanti per tutta la notte le perquisizioni negli appartamenti vicini al parco in certa di possibili complici. Alle indagini collabora anche il reparto antiterrorismo della polizia, ma al momento è esclusa la matrice terrorista e un legame con la manifestazione di Black Lives Matter che si era svolta poco prima nel parco

Sono tre i morti e tre i feriti gravi dopo l’attacco con un coltello di ieri sera nel parco di Forbury Gardens a Reading, a Ovest di Londra, per il quale è stato arrestato un 25enne della zona. La polizia britannica ha ribaltato per la seconda volta l’interpretazione dei fatti, dichiarando che l’attacco è considerato come un atto «di natura terroristica».

Nelle scorse ore, dopo le prime versioni trapelate da fonti investigative, le autorità avevano dichiarato di aver avviato un’indagine per omicidio e non per terrorismo. Rimane escluso il legame con la protesta del movimento Black Lives Matter, che si era svolta poco prima nel parco.

Per quanto esclusa al momento la matrice terroristica dietro l’attacco, il capo commissario Ian Hunter della polizia della valle del Tamigi ha chiarito in una nota che alle indagini sta collaborando anche il reparto antiterrorismo. Con un ingente dispiegamento di forze, la polizia ha perquisito diversi appartamenti nella zona, in cerca di possibili complici del 25enne, al momento unico fermato.

Secondo il racconto di alcuni testimoni su Twitter, ad agire sarebbe stato un uomo armato di coltello che in un primo momento era riuscito a fuggire. La polizia parla di «serio incidente», ma non ha chiarito la dinamica di quanto accaduto. Le forze dell’ordine hanno chiesto ai cittadini di rimanere in casa ed evitare la zona.

Foto copertina: EPA/WILL OLIVER

Leggi anche