Greta Thunberg torna all’attacco: «I vip fanno selfie con me, anziché vergognarsi per averci rovinato il futuro»

L’attivista svedese è intervenuta in un podcast di una radio svedese per criticare l’ipocrisia di tanti leader mondiali e personaggi famosi, disposti a fare la fila per una foto con lei da diffondere sui social

Dopo un lungo periodo di silenzio mediatico, Greta Thunberg è intervenuta in un podcast di una radio svedese per tornare a bacchettare i leader mondiali e i vari personaggi famosi che nel corso del tempo hanno tentato di sfruttare la sua immagine. L’attivista 17enne ha raccontato come sia radicalmente cambiato l’atteggiamento di molti vip della politica e dello spettacolo dopo il suo intervento alle Nazioni Unite lo scorso settembre, quando con la voce rotta dall’emozione aveva lanciato il suo grido d’accusa ai leader mondiali: «Avete rubato i miei sogni e la mia infanzia con le vostre parole vuote sul clima», aveva detto.

«Ci sono presidenti, primi ministri, re e principesse che sono venuti e volevano parlarmi – ha raccontato – Improvvisamente hanno visto l’opportunità di scattare una foto con me per il loro account Instagram con l’hashtag #savetheplanet». Un gesto ipocrita secondo l’attivista svedese: «Sembrava che si fossero dimenticati per un momento di vergognarsi del fatto che la loro generazione avesse deluso quelle future».

L’intervento di Greta Thumberg all’Onu nel settembre 2019

Un attacco nel quale Greta non risparmia nessuno, così come aveva fatto in un’intervista alla Bbc, quando aveva raccontato che c’era anche la cancelliera tedesca Angela Merkel tra i personaggi che facevano la fila per un selfie con lei: «A essere sinceri – ha aggiunto nel podcast – non era l’unica, erano molti».

Leggi anche: