Coronavirus, l’Oms: «Il peggio deve ancora venire». In Cina il primo vaccino: i militari testeranno la fase 3 della sperimentazione

In America Latina non si ferma la diffusione del virus. In Cile e in Perù i contagi continuano a salire e il bilancio delle vittime è arrivato a 111.934. In Cisgiordania il bilancio dei positivi è arrivato a 2.345

I casi da Coronavirus nel mondo hanno ormai sfondato quota 10 milioni, secondo i dati diffusi dalla Johns Hopkins University che ne conta 10,1 milioni. Le vittime sono invece oltre 501 mila, con gli Stati Uniti in testa alla classifica con 125 mila vittime. Segue il Brasile con quasi 58 mila decessi.

Oms

Ghebreyesus: «Il peggio deve ancora venire. Un mondo diviso aiuta il virus a diffondersi»

Secondo l’organizzazione mondiale della sanità «il peggio deve ancora venire». «Mi dispiace dirlo ma con questo ambiente e in queste condizioni, noi temiamo il peggio – ha sottolineato il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel consueto briefing sul Covid-19 -. Un mondo diviso aiuta il virus a diffondersi».

«Fin dall’inizio – ha proseguito il direttore generale – abbiamo detto di mettere in quarantena la politicizzazione della pandemia e di restare uniti perché il virus è veloce e uccide e può sfruttare le divisioni tra di noi. Il nostro messaggio non riguarda nessun Paese in particolare ma riguarda tutto il mondo».

Turchia

Istanbul | EPA/SEDAT SUNA

Continuano ad aumentare i contagiati da Coronavirus in Turchia. Con 1.374 nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore a fronte di 51.014 tamponi effettuati, gli attualmente positivi nel Paese salgono a quota 198.613. Le nuove vittime registrate nelle ultime 24 ore sono 18, per un totale di 5.115 decessi confermati dall’inizio della pandemia. I ricoverati in terapia intensiva tornano sopra quota mille (1.018), con 375 pazienti intubati. I guariti crescono di 1.214, arrivando a 171.809.

Regno Unito

Operatori del servizio sanitario di Leicester

A Leicester chiusi negozi e scuole dopo l’impennata di contagi

Il governo britannico ha annunciato misure di lockdown più severe per Leicester dopo un aumento di casi di Coronavirus nella città, che diventa così la prima a essere sottoposta a misure di restrizione locali. Il ministro della Salute, Matt Hancock, ha detto che gli esercizi “non essenziali”, che avevano riaperto a metà giugno, dovranno chiudere di nuovo a partire da domani e le scuole da giovedì. Le nuove misure saranno valutate tra due settimane.

Cina

EPA/MAK REMISSA

È in arrivo il primo vaccino contro Covid-19?

In Cina sarebbe pronto il primo vaccino contro il Coronavirus. L’azienda biotech CanSino, che ha lavorato fin da subito con l’esercito, ha ottenuto il via libera dalla Commissione militare centrale per distribuire il vaccino ai soldati. I risultati delle prime sperimentazioni erano state pubblicate sulla rivista scientifica Lancet.

Va però sottolineato che si tratta ancora di un candidato vaccino che non ha dunque iniziato la fase 3 di sperimentazione, quella che arriva dopo che gli studi clinici di fase uno e due sono stati superati con successo nella prevenzione del Covid. Quella in corso è, in sostanza, una sperimentazione di fase 3 sui militari cinesi e durerà un anno. Ecco perché ci vorrà ancora molto prima che le dosi di vaccino siano disponibili per la popolazione.

La diffusione del Coronavirus in Cina

Nel frattempo si registrano nuovi casi di Coronavirus in Cina: sono 12 in totali quelli segnalati ieri, stando a quanto riporta l’autorità sanitaria cinese oggi, 29 giugno. Tutti riguardano la città di Pechino. Il totale nel paese arriva così a quota 83.512. Non sono stati registrati nuovi decessi – il totale è fermo a 4.634. Sono 418 i pazienti ancora in cura, di cui 8 in condizioni gravi. Fino a ieri in Cina continentale risultavano 1.907 casi importati. Sempre ieri sono stati segnalati 6 nuoci casi asintomatici, di cui 5 dall’estero.

Filippine

EPA/ROLEX DELA PENA

Nelle Filippine l’epidemia ha contribuito a far aumentare le nascite: stando a uno studio realizzato dall’Istituto della popolazione dell’Università della Filippine, sono previste oltre a due milioni di nascite nel 2021. Un totale superiore alla media degli ultimi anni: nel 2018 sono nati circa 1,7 milioni di bebè. Le nascita aggiuntive previste per il prossimo anno sono circa 214mila, complice la mancanza di contraccettivi durante il lungo periodo di lockdown. Secondo i dati della John Hopkins sono 1.255 le morti Covid e 36.438 i casi positivi nel paese.

India

EPA/JAGADEESH NV | Bangalore, India

Sono quasi 20mila i nuovi casi registrati nella notte in India. Con un incremento di 19.459 contagi il Paese ha raggiunto quota 548.318 infezioni, di cui 100mila avvenute negli ultimi sei giorni. Il bilancio dei morti è arrivato a 16.475. Finora sono guarite 321.723 persone e sono stati eseguiti oltre otto milioni di tamponi, di cui oltre 170mila nella giornata di ieri.

Palestina

EPA/ABED AL HASHLAMOUN | Betlemme, Cisgiordania

Il governatore di Betlemme Kamel Hmeid ha imposto un lockdown di due giorni nella sua città, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa Wafa. In Cisgiordania è salito a 8 il bilancio delle vittime da Covid19, mentre il bilancio dei casi è di 2.345, 200 in più di ieri. A Jenin la polizia palestinese ha interrotto otto matrimoni. In un caso, secondo i media, gli agenti hanno dovuto anche sparare in aria ed usare lacrimogeni.

Usa

New York Times | Gli Stati americani in cui i casi stanno aumentando

Negli Usa i contagi sono oltre 2.5 milioni

Cresce la preoccupazione negli Stati Uniti per la ripresa della crescita dei casi positivi di Coronavirus in diversi Stati soprattutto del Sud e dell’Ovest. Mentre i decessi nelle ultime 24 ore sono stati 288, per un totale di 125.768, i contagi sono saliti a oltre 2,5 milioni. Un dato che sta spingendo al ripristino del lockdown in diverse aree, tra cui Los Angeles e altri sei contee in California, mentre in altre parti del Paese stanno tornando le misure restrittive già imposte all’inizio della pandemia.

Il dato che più sta allarmando negli Stati Uniti, dove nelle ultime settimane i casi sono cresciuti del 69% secondo il New York Times, è il tasso di positività che sta emergendo dai test in rapida risalita, secondo la stima della Johns Hopkins University. Solo a Los Angeles, è stato rilevato al 9%, mentre due settimane fa era del 5,8%. In Texas è raddoppiato in 15 giorni, portandosi al 13%. L’aumento di questo dato, confermano gli esperti, indica che il virus sta guadagnando forza, a prescindere dall’aumento del numero dei test effettuati, come invece sostiene la Casa Bianca.

Fauci: «Serve un vaccino a tutti per immunità di gregge»

EPA/Sarah Silbiger | Anthony Fauci

Il consigliere di Donald Trump per la gestione dell’emergenza Covid, Anthony Fauci, mette in guardia. Se un gran numero di persone si rifiuterà di vaccinarsi non si raggiungerà l’immunità di gregge. In un’intervista alla Cnn, lo scienziato ha detto che «il risultato migliore che abbiamo mai raggiunto è stato» con il vaccino contro il morbillo, «che è efficace al 97-98%», ha spiegato Fauci, che è direttore dell’Istituto nazionale delle allergie e delle malattie infettive: «Sarebbe stupendo se arrivassimo a quel punto, ma non penso che ci arriveremo. Mi accontenterei di un vaccino efficace al 70-75%», ha aggiunto.

Secondo un sondaggio realizzato dalla Cnn il mese scorso, un terzo degli americani non ha intenzione di vaccinarsi, anche se il vaccino sarà disponibile a un costo contenuto. Per questo, Fauci ritiene “improbabile” che un vaccino efficace al 70-75% somministrato solo a due terzi della popolazione possa dare l’immunità di gregge al Paese contro il nuovo Coronavirus.

Il Cirque du Soleil in crisi fa ricorso alla bancarotta

Il Cirque du Soleil fa ricorso alla bancarotta per ristrutturare il proprio debito come risposta alla crisi innescata dal Coronavirus. «Negli ultimi 36 anni il Cirque du Soleil è stata un’organizzazione di grande successo. Con i ricavi zero legati alla forzata chiusura di tutti gli spettacoli per il Covid-19, il management ha deciso di agire in modo deciso per tutelare il futuro della società», afferma Daniel Lamarre, il presidente e amministratore delegato di Cirque du Soleil Enetrtainment Group.

«Non vediamo l’ora – prosegue Lamarre – di rilanciare le nostre attività e trovarci di nuovo insieme per creare quel magico spettacolo che il Cirque du Soleil è per i suoi milioni di fan nel mondo».

America Latina

MICHAEL DANTAS / AFP | Un cimitero di Manaus, in Brasile

In Brasile più di 30mila nuovi positivi in un giorno

Rallenta l’andamento del numero di decessi in Brasile, ma è un dato in controtendenza rispetto al resto dei Paesi dell’America Latina, in particolare Cile e Perù, dove i decessi continuano a salire a ritmi sostenuti. Nell’intera area i contagi le vittime nelle ultime 24 ore sono state 1.477, per un totale di 111.934. Circa un terzo, 552 persone, sono state registrate in Brasile, che conta ora 57.622 morti.

I nuovi contagi sono stati invece 53.586 nell’intera America Latina, per un totale di 2.474.632, con il dato brasiliano che in questo caso continua il trend in salita delle ultime settimane con 30.476 nuovi contagi in un giorno, per un totale di 1.344.143. Dopo il Brasile, la situazione più grave è in Perù con 279.419 casi e 9.317 decessi, e in Cile con 271.982 contagi e 5.509 vittime.

Pakistan

EPA/REHAN KHAN | Karachi, Pakistan

Il Pakistan ha registrato 3.557 nuovi casi e 49 decessi nelle ultime 24 ore. Il bilancio complessivo dei contagi sale a quota 206.512 e quello dei morti a 4.167. La regione più colpita è il Punjab dove i casi hanno superato quota 8.000, mentre nella regione del Sindh sono a quota 74.778. Finora sono guarite 95.407 persone, di cui 2.783 nelle ultime 24 ore. Almeno 2.805 pazienti sono in condizioni critiche.

Libia

AFP/NARINDER NANU | Amritsar, Libia

Sono 35 i contagi registrati in Libia nelle ultime 24 ore, per un totale complessivo di 762 casi. I morti sono saliti a 21 e i guariti a 196. Il capo del centro nazionale per il controllo delle malattie della città di Sabha, nel Fezzan, Abdel Hamid Al-Fakhiri, ha comunicato che la regione meridionale ha il maggior numero di casi nel Paese (292).

In copertina: India | EPA/DIVYAKANT SOLANKI

Leggi anche: