Un terzo degli americani non vuole vaccinarsi per il Coronavirus. Fauci avverte: «Così rischia di essere inutile»

L’immunologo della task force della Casa Bianca mette in guardia sui rischi a cui va incontro la popolazione degli Stati Uniti, che secondo un sondaggio della Cnn conta almeno il 30% di scettici su un vaccino contro il Covid-19

Anche l’arrivo di un vaccino per il Coronavirus abbastanza efficace rischia di non essere sufficiente per garantire agli Stati Uniti l’immunità di gregge. A temerlo è l’immunologo Anthony Fauci intervistato dalla Cnn, dopo che la stessa tv americana aveva diffuso un sondaggio secondo il quale almeno un terzo degli americani non ha intenzione di sfruttare il vaccino, anche se sarà disponibile a un costo contenuto.

Lo scienziato della task force della Casa Bianca per il Coronavirus dice che si potrebbe accontentare anche di un vaccino efficace al 70-75%. Ma se quel grado di protezione già incompleto viene accompagnato dal fatto che in tanti non si vaccineranno, sarà molto più difficile raggiungere livelli di immunità sufficiente per contenere l’epidemia.

Finora, ricorda Fauci, che dirige l’Istituto nazionale delle allergie e delle malattie infettive: «Il risultato migliore che abbiamo mai raggiunto è stato» con il vaccino del morbillo, che è «efficace al 97-98%». Sarà difficile toccare quei livelli per il vaccino contro il Coronavirus, secondo Fauci.

Leggi anche: