Aggredita una coppia gay alle Cinque Terre. Arrestato ragazzo di 19 anni

Il Comune ha espresso solidarietà ai due giovani originari di Bologna: «Ogni persona dovrebbe essere e sentirsi libera di affermare la propria identità»

È finita con un arresto la vicenda che ha visto una coppia gay di Bologna aggredita mentre aspettava il treno alla stazione di Vernazza, in Liguria. La polizia ha fermato un ragazzo moldavo di 19 anni nel centro di La Spezia, dopo che una pattuglia lo ha riconosciuto grazie alle immagini diffuse dalle telecamere della stazione che mostravano gli aggressori fuggire in direzioni opposte.

Gli agenti sono riusciti a bloccare il ragazzo che poco prima di essere ammanettato ha tentato di divincolarsi con calci, pugni e testate. Il 19enne è stato arrestato per aver aggredito gli agenti che lo stavano fermando. Inoltre risulta indagato per l’aggressione alla coppia gay, come il complice, un 21enne di origini albanesi che però è a piede libero. Entrambi sono pregiudicati.

La vicenda

Si stavano semplicemente scambiando un bacio sulla banchina della stazione di Vernazza, alle Cinque Terre, in Liguria. Due ragazzi di Bologna aspettavano il treno, quando un branco li ha prima assaliti con gli insulti, per poi arrivare rapidamente ai pugni. Il colpo ha ferito uno dei due ragazzi bolognesi, senza conseguenze gravi.

Il branco, riporta il Secolo XIX, si è poi rifugiato sul treno diretto a La Spezia che è stato trattenuto in stazione per oltre mezz’ora dalla Polizia ferroviaria, nel tentativo di individuarli. La ricerca però non è andata a buon fine, allargando le indagini poi ai video di sorveglianza.

L’amministrazione di Vernazza è intervenuta sulla vicenda, spiegando che il Comune da sempre promuove messaggi a favore «dell’inclusività e della difesa dei diritti fondamentali della persona. Inoltre, «esprime piena solidarietà ai ragazzi vittime dell’aggressione verificatasi ieri. Ogni persona dovrebbe essere e sentirsi libera di affermare la propria identità e a questo devono contribuire tanto le autorità quanto la società civile», hanno fatto sapere.

In copertina: Stazione di Vernazza | Facebook, @OctoDonny

Leggi anche: