Tragedia Lecco, la mamma di Elena e Diego ai funerali dei due bimbi: «Ancora non ci credo che non vi vedrò più. Vi abbraccio e vi dico che andrà tutto bene» – Foto

«Continuerò a cercarvi in aula», ha detto una professoressa. Le bare accolte dalla musica di Vasco Rossi e salutate da tanti palloncini bianchi, liberati nel cielo

«Ciao nanetti, non riesco ancora a realizzare che non potrò più vedervi, abbracciarvi, sentire la vostra voce che chiama “mamma”. Vi abbraccio e vi dico che andrà tutto bene, nonostante il male che vi è stato inferto». È un passaggio della lunga lettera che Daniela, la mamma di Elena e Diego, ha dedicato ai suoi due bimbi, strangolati dal padre a Lecco. «Sono stata fortunata ad essere la vostra mamma e chiedo a tutti di ricordarvi sorridendo non nelle lacrime, avreste preferito così», continua nella lettera che non è riuscita a leggere durante i funerali che si sono tenuti oggi, 4 luglio, a Gessate (Milano). Per lei l’ha letta un’amica.

I funerali di Elena e Diego Bressi, i gemelli uccisi dal padre Mario, poi suicidatosi, celebrati al campo sportivo di Gessate (Milano), 04 luglio 2020. ANSA/ ANDREA CANALI

Durante i funerali ha voluto ricordare i due gemelli di 12 anni anche una loro docente. «Non ci sarà giorno in cui entrando in classe non cercherò la mano alzata di Diego, la prima ad alzarsi per una domanda e gli occhi buoni di Elena, sempre sorridente, con il cuore grande: era l’alunna di cui ti puoi fidare», ha detto la professoressa. «Per voi ci sarò sempre: chiamatemi ancora ‘proffy’ con la y finale se no mi offendo, vi abbraccio e vi voglio bene. Ho un immenso bisogno delle vostre domande, mi avete dato entusiasmo anche nella surreale distanza dei pc», ha detto un altro insegnante.

Daniela Fumagalli, la madre di Elena e Diego Bressi, i gemelli uccisi dal padre Mario poi suicidatosi, durante i funerali celebrati al campo sportivo di Gessate (Milano) 04 Luglio 2020. ANSA/ ANDREA CANALI

Per l’ultimo saluto ai due bimbi sono stati liberati in cielo tanti palloncini bianchi. Le due bare bianche sono state accompagnate lungo il campo sportivo di Gessate, in cui si erano radunate centinaia di persone, molti ragazzini e amici, sulle note di Ogni volta di Vasco Rossi e No One But You dei Queen.

Leggi anche: