Roma, moria di pesci nel Tevere. L’esposto dei Verdi: «Si indaghi sulle cause di questo disastro ecologico» – Il video

«Chiediamo che si verifichi rapidamente chi ha causato questa carneficina che mette in pericolo l’ecosistema del Tevere. Pretendiamo che vengano accertate rapidamente le cause» scrivono i Verdi

Le immagini parlano chiaro. Come mostra il video pubblicato dai Verdi di Roma, vicino a Ponte Vittorio Emanuele II, sul Lungotevere, è in atto «un vero e proprio massacro di pesci e fauna acquatica, tra gli sguardi e i commenti sbigottiti dei turisti». E soprattutto coi gabbiani che, inevitabilmente, fanno festa. Non è chiaro cosa sia accaduto: della vicenda è stata già avvertita l’Arpa Lazio e la Protezione Civile. I Verdi, poi, hanno deciso di presentare un esposto alla Procura di Roma.

«Chiediamo che si verifichi rapidamente chi ha causato questa carneficina che mette in pericolo l’ecosistema del Tevere con un intervento dei carabinieri forestali per un’indagine urgente e non più rinviabile. L’emergenza Covid ci ha dimostrato che avere cura del nostro pianeta non è solo una questione ambientale, ma anche di sopravvivenza e prevenzione per noi specie umana. Pretendiamo che vengano accertate rapidamente le cause di questo disastro ecologico», scrivono i Verdi di Roma su Facebook.

Foto in copertina da Facebook | Verdi di Roma

Leggi anche: