Soumahoro a Salvini: «Ci vediamo in tribunale». Lo sfregio razzista: il leghista mette i bonghi mentre parla il sindacalista – Video

Il leader della Lega ha pubblicato un video con le scritte «Clandestini in piazza» e «Documenti per tutti», aggiungendo il rumore dei bonghi in sottofondo all’intervento del sindacalista

«Ci vedremo in tribunale» dice Aboubakar Soumahoro a Matteo Salvini, dopo che il leader della Lega ha condiviso sulla sua pagina Facebook un video dell’intervento del sindacalista durante gli Stati Popolari, evento che aveva organizzato dopo gli Stati Generali del premier Giuseppe Conte per dare voce a tutte quelle organizzazioni che a villa Pamphili non hanno potuto davvero mettere piede. Il senatore leghista ha pubblicato una clip modificata, nella quale ha aggiunto il rumore assordante dei bonghi per coprire la voce di Soumahoro.

«È sconcertante – scrive Aboubakar Soumahoro su Facebook – che un Senatore della Repubblica abbia silenziato, con dei bonghi, il grido di dolore degli invisibili», elencando le tante vertenze da Whirlpool ai rider, passando per i braccianti e disabili che hanno avuto spazio ai primi di luglio a San Giovanni a Roma.

«Questa manipolazione ingannevole della realtà, oltre ad inquinare il dibattito pubblico, rende ulteriormente invisibili gli invisibili. Ho dato mandato ai legali di intraprendere ogni azione che possa contrastare, anche legalmente, una propaganda che viola i principi della nostra Costituzione. Ci vedremo in tribunale».

Leggi anche: