Coronavirus, a Salerno arrivano le multe da mille euro a chi non indossa la mascherina. Un barista: «Non pago»

«Non indossavo la mascherina ma solo perché stavo bevendo un bicchiere d’acqua», dice il gestore di un bar che annuncia ricorso

Detto, fatto: sono fioccate oggi, 25 luglio, le prime tre salatissime multe da mille euro per mancato utilizzo della mascherina al chiuso, dopo l’ordinanza firmata ieri dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. È successo a Salerno, città di cui De Luca è stato a lungo sindaco, in tre esercizi commerciali della zona orientale. Per i locali non si esclude la chiusura. È stato lo stesso Vincenzo Napoli, attuale primo cittadino salernitano che già nei giorni scorsi aveva annunciato di voler intensificare i controlli, a effettuare di persona i sopralluoghi per constatare il rispetto delle norme anti Coronavirus.

Ma i gestori non si stanno. «Non indossavo la mascherina ma solo perché stavo bevendo un bicchiere d’acqua», dice in serata all’Ansa il gestore di uno dei bar di Salerno che in mattinata si è visto arrivare la multa da mille euro. «Ho la testimonianza della mia collaboratrice – che peraltro indossava la mascherina- e di un cliente», aggiunge chiedendo di mantenere l’anonimato. «Non pagherò la multa, farò ricorso. Siamo stati chiusi 60 giorni per via della pandemia. Questa multa non ci voleva proprio. Già facevo entrare i miei clienti solo con la mascherina e da stamattina, dopo l’ordinanza regionale, sono stato ancora più categorico».

Nella provincia di Salerno sono stati riscontrati negli ultimi giorni parecchi dei nuovi contagi della regione. «Usare la mascherina è un dovere morale e civile, ma De Luca è ultimo in Italia per tamponi e per nascondere questa realtà si concentra solo sulle mascherine, scaricando tutto su cittadini e imprese», tuona il candidato del centrodestra alla presidenza della Regione, Stefano Caldoro. «Sindaci e presidenti di Provincia usino tutti i mezzi per limitare gli effetti di questa ordinanza consigliando dialogo e buon senso, la prevenzione è cosa seria e non è uno spot continuo».

In copertina ANSA / CIRO FUSCO | Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca in collegamento con i giornalisti durante la conferenza stampa nella sede della Giunta in via Santa Lucia a Napoli, 23 maggio 2020

Leggi anche: