Gigi d’Agostino annulla la serata di Ferragosto: «Per il bene di chi potrebbe esporsi al contagio»

Parole agli antipodi rispetto alle posizioni di un altro dj, il francese Bob Sinclar

«Aspettando un giorno migliore». Si chiude così il post pubblicato il 13 agosto su Facebook da Gigi d’Agostino. Il dj ha annunciato di voler rinunciare al live previsto questa sera a Rimini. La decisione è stata presa relativamente alla situazione sanitaria del Paese. Sono infatti in aumento i contagi da Coronavirus: nell’ultima settimana i nuovi positivi hanno raggiunto livelli a tre cifre. Ed è così che l’artista torinese ha dato forfait, prendendo le distanze dalla movida nelle discoteche, come misura di prevenzione.

«Mi spiace trovarmi qui a riscrivere le stesse cose che ho scritto a marzo. Purtroppo il problema “Covid” si sta di nuovo aggravando. Ho deciso che il mio live set di domani sera, 14 Agosto 2020, non ci sarà», ha scritto il papà di Bla Ba Bla. «Per il bene del pubblico che, a mio avviso, affrontando il viaggio e partecipando al concerto si esporrebbe in entrambe le situazioni al rischio di contagio. Per il bene di tutti gli operatori addetti alla produzione dell’evento che entrando in strettissimo contatto con altre persone, prima, durante e dopo il concerto, si esporrebbero al rischio di contagio».

La dichiarazione è in netto contrasto con le frasi rilasciate ieri, 14 agosto, da un altro dj, il francese Bob Sinclar – già al centro delle polemiche per una serata a Gallipoli a inizio mese. «Come puoi chiedere a chi ama ballare di mantenersi a una certa distanza dagli amici?», ha detto. «Quella del clubbing è una comunità planetaria che è unita dall’amore per la musica. Il distanziamento sociale è l’opposto di quello che significa stare insieme. La regola è “goditi l’attimo”. Non ho un consiglio migliore».

Leggi anche: