Riprendono le riprese di Matrix 4, ma senza Morpheus

Dopo l’interruzione per la pandemia, il set guidato da Lana Wachoswski è tornato al lavoro

«This is yout last chance. After this, there is no turning back…». E poi due pillole, una rossa e una blu. A scandire la scena più celebre della trilogia di Matrix c’era la voce di Morpheus, interpretato da Laurence Fishburne. Una voce che non farà parte di Matrix 4, il nuovo episodio della saga che sembrava conclusa nel 2003: l’attore non tornerà. La conferma è arrivata in questi giorni, quando sono ricominciate a Berlino le riprese della pellicola dopo l’interruzione a causa della pandemia da Coronavirus.

Se il futuro di Morpheus è incerto (mancherà del tutto o tornerà in una versione diversa?), quello di Neo e Trinity sembra avere più certezze. Nel cast infatti compaiono Keanu Reeves e Carrie-Ann Moss, i due protagonisti degli episodi precedenti. Non solo, Reeves ha dichiarato di essere molto contento di questo set, nonostante la necessità di rispettare le norme anti-Covid:

«Tutti amano il progetto e se mai ti trovi in una situazione che deve essere immaginata, gli uomini dello spettacolo sono i migliori. Siamo poliedrici, sappiamo come portare a termine le cose, siamo creativi. È un grande onore e sono grato di lavorarci»

A dirigere il film e scriverne la sceneggiatura è Lana Wachoswski, che insieme alla sorella si era occupata anche di guidare le riprese della saga principale. Ed è proprio questo il motivo per cui Reeves ha deciso di tornare a vestire la spolverina nera e gli occhiali da sole che hanno reso celebre Neo. In un’intervista infatti l’attore ha spiegato di aver trovato il soggetto pieno di nuovi spunti di riflessione per il pubblico.

Leggi anche: