Usa 2020, alla convention democratica è il “Kamala day”. Obama: «Per Trump la presidenza è come un reality»

Attacchi al tycoon dall’ex presidente e da Nancy Pelosi. Attesa per Kamala Harris. Sul palco virtuale anche Hillary Clinton ed Elizabeth Warren. Le anticipazioni

C’è anche Barack Obama tra i protagonisti della terza giornata della convention democratica, in vista delle elezioni Usa. L’ex presidente ha attaccato duramente il suo successore, che sfiderà Joe Biden a novembre. «Donald Trump non ha mostrato alcun interesse nel mettersi al lavoro, nel trovare un terreno comune, nell’usare l’eccezionale potere del suo ufficio per aiutare qualcuno tranne se stesso e i suoi amici. Nessun interesse nel trattare la presidenza come tutto fuorché un altro reality show che può usare per ottenere l’attenzione che desidera», ha detto Obama.

L’attacco di Pelosi

«Speravo che Trump potesse mostrare qualche interesse nel prendere sul serio la carica, che potesse arrivare a sentire il perso dell’ufficio e scoprire qualche riverenza per la democrazia affidata alle sue cure ma non lo ha mai fatto», ha detto l’ex presidente. Che ha poi lanciato un appello agli elettori affinché ognuno non faccia mancare il proprio voto: «Quello che è in gioco ora è la nostra democrazia».

Contro Trump anche Nancy Pelosi, speaker della Camera: «Come speaker della Camera, ho visto di persona il disprezzo di Donald Trump per i fatti, per le famiglie di lavoratori e per le donne in particolare, un disprezzo scritto nelle sue politiche verso la nostra salute e i nostri diritti, non solo nel suo comportamento. Ma noi sappiamo che non prevarrà e che quando le donne hanno successo, l’America ha successo».

Il Kamala day

Alla convention democratica è il Kamala day, quello in cui la senatrice californiana Kamala Harris accetterà la nomination a vicepresidente, facendo la storia come prima donna di origine afroamericana e indiana a ricoprire questo incarico. Sul ‘palco virtuale salirà anche l’ex segretaria di Stato ed ex candidata presidenziale Hillary Clinton, all’indomani dell’intervento del marito Bill: il suo sarà un ritorno agrodolce, tra i rimpianti della sconfitta del 2016 e la voglia di rivincita alle prossime elezioni tramite Joe Biden. Tra i big inoltre la senatrice progressista ed ex candidata presidenziale Elizabeth Warren, che ha già lanciato un appello all’unità per sconfiggere Trump.

Leggi anche: