Briatore parla dall’ospedale: «Ho solo una prostatite. Io positivo al Coronavirus? Può darsi»

L’imprenditore ha raccontato di essere stato ricoverato la scorsa domenica sera per un’infiammazione alla prostata. Dice di essere ancora in attesa dell’esito del tampone, ma non esclude il contagio al Coronavirus

Flavio Briatore ha provato a tranquillizzare sulle sue condizioni, dopo il ricovero al San Raffaele di Milano da alcuni giorni. «Ho solo una prostatite forte», ha detto a Candida Morvillo del Corriere della sera, spiegando che è arrivato in ospedale la sera di domenica 23 agosto. L’imprenditore però è stato fumoso a proposito delle notizie emerse nelle ultime 24 ore che lo danno positivo al Coronavirus e ricoverato in condizioni «serie» con i sintomi di una polmonite.


«Intanto che ero qui – ha aggiunto – ho fatto il tampone e ancora non so se sono positivo». Certo lui stesso non esclude che si sia potuto contagiare dopo essere stato al Billionaire in Sardegna con il pienone degli ultimi giorni: «Può darsi che sia positivo, coi venti che ci sono in Sardegna…».

A sentire Briatore, gli unici sintomi che ha sono quelli di «un’infiammazione alla prostata e quasi nient’altro. Ma mi sento bene – ha detto – molto». Nel pomeriggio di ieri, 25 agosto, però un comunicato della Billionaire life aveva parlato di «leggera febbre e sintomi di spossatezza», chiarendo comunque che le condizioni di Briatore sono «stabili e buone».

E il sospetto che l’imprenditore non la stia raccontando tutta si fa più grande, man mano che arrivano gli sviluppi dei tamponi dalla Costa Smeralda. Solo ieri sono risultati positivi al Covid-19 altri 52 dipendenti del Billionaire, per un totale di 63. Un barman è stato ricoverato, anche lui positivo, e ricoverato in terapia intensiva. Ancora ieri è stato chiuso il ristorante Cipriani a Montecarlo, sempre di proprietà di Briatore e visitato da lui nella prima metà di agosto. Al Cipriani sono risultati positivi due dipendenti.

Leggi anche: