A Cortina il Summerparty vip finisce con centinaia di tamponi. Il ragazzo positivo (e ora in ospedale): «Il primo test era negativo»

All’evento, al quale era presente anche Alessandro Benetton, c’erano circa 500 persone

Il prezzo del biglietto d’ingresso era 100 euro. Il Summerparty di Cortina d’Ampezzo è uno degli appuntamenti esclusivi più atteso dai “vip”. E anche quest’anno, nonostante il Coronavirus, centinaia di persone sono andare al rifugio Socrepes, dove il 20 agosto c’è stato il picnic di lusso. La conseguenza? Uguali centinaia di macchinoni e suv – come riporta il Corriere della Sera – si sono messe in fila per il tampone drive-in dietro lo Stadio olimpico del ghiaccio.


L’allarme è scattato dopo che un ragazzo di 26 anni, presente al Summerparty, è risultato positivo. Era un evento all’aperto, certo, ma con 500 partecipanti. Il picnic è stato organizzato dalla Red Squirrel Events, che commenta: «Avevamo rispettato tutte le prescrizioni che ci sono state date dalle autorità. Abbiamo dimezzato il numero dei partecipanti, e anche i gazebo e i tavoli erano molto distanziati e con ingresso e uscita differenziati».

Tra i supporter del Summerparty anche il supporto del comune ampezzano e la Fondazione 2021 di Alessandro Benetton, lui stesso presente all’evento. Oltre a lui, tra i nomi più in vista c’erano anche l’atleta Kristian Ghedina e il conduttore Massimiliano Ossini.

La testimonianza del positivo

Dalla Sardegna a Cortina, il ragazzo di 26 anni – G.P.B., metà romano e metà ampezzano – è ora ricoverato nel Reparto di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Belluno. In una testimonianza al Messaggero, però, si difende: «Avevo fatto il test a Padova il 18 agosto dopo essere tornato da Olbia. Il risultato era negativo».

Un tampone di sicurezza dopo la sua estate nella Costa Smeralda (oramai “rossa”): «In vacanza ho fatto la vita classica di un qualsiasi ragazzo della mia età – dice – sono andato nei locali famosi di Porto Rotondo e non c’era alcuna prevenzione. Serate tutte molto particolari, ma non sono stato al Billionaire. Tutti quelli che la sera del 9 erano al Country, compreso me, sono positivi».

Il 19 agosto arriva il risultato dell’esame: negativo. Il 20 agosto, quindi, va al Summerparty. «Perché mi hanno detto che ero negativo e basta? – dice rivolto ai medici -. Se avessi saputo del periodo di incubazione non sarei andato a casa di nonna. In Veneto non danno informazioni vitali. Mi sarei evitato due giorni di polmonite dentro casa mettendo a rischio tutta la lista di centinaia di persone con cui sono stato a contatto».

Foto di copertina: Pagina Facebook di Cortina Red Squirrel e Rifugio Socrepes

Leggi anche: