Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La falsa citazione contro Giorgia Meloni e la diffusione nel «circuito grillino e della sinistra»

Il meme, creato da un pro-Meloni, è circolato negli ambienti vicini al M5S e della sinistra

Domenica 6 settembre 2020 alle 17:27, la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, pubblica un post Facebook in cui denuncia una falsa citazione a lei attribuita e riportata in un meme: «riduciamo a tutti gli statali e ai pensionati del 30% la busta paga a fine mese». Si tratta di una bufala, come lei stessa afferma, anche perché il meme originale è molto diverso.

Secondo Giorgia Meloni sarebbe stata diffusa dal circuito grillino e dalla sinistra. Risulta un’affermazione corretta, ma quale è l’origine della bufala?

Il meme con la falsa citazione continua a circolare, come possiamo vedere da un post pubblicato il 7 settembre dall’utente Alessandra:

QUESTA GRANDE STATISTA PERCHÈ NON INIZIA DAL SUO STIPENDIO A TAGLIARE? SII D’ESEMPIO SIGNORA MELONI.. TAGLI I SUOI DI STIPENDI VISTO CHE TROPPI NE PRENDE.

Precedente al post di Giorgia Meloni è quello pubblicato da Amelia il 6 settembre alle ore 12:36 nel gruppo Facebook «Andrea Scanzi fan club»:

Secondo la statista MELONI, riducendo ai pensionati e statali del 30% le pensioni ci sarebbe più equità sociale. Io sto aspettando ancora che si tagli lei per prima lo stipendio…

Stesso testo e stessa immagine vennero condivise un minuto prima (12:35) dalla stessa utente nel gruppo Facebook «Marco Travaglio, direttore FQ»:

Il post di Amelia è stato condiviso alle 13:52 in un altro gruppo Facebook chiamato «Marco Travaglio&Peter Gomez»:

Il meme era stato condiviso nello stesso gruppo «Marco Travaglio&Peter Gomez» alle ore 13:04 del 6 settembre da un’altra utente di nome Monica che riporta lo stesso testo del post di Amelia:

Il meme circola da ben prima. Se ne ha traccia il 4 settembre, come possiamo vedere da un post delle ore 19:04 dell’utente Antonio nel gruppo Facebook «Marco Travaglio&Peter Gomez»:

VERGOGNOSA LA MELONI È lei si fotte 3 stipendi, 1 come parlamentare 2 come consigliera al comune di Roma 3 come parlamentare Europea è sono 47 mila euro al mese. Vuole abolire il RDC È vuole diminuire le buste paga è le pensioni del 30% bisognerebbe linciarla.

Ci sono dei precedenti, come il un tweet delle 15:02 dell’utente @MariaRo99325323 con il seguente commento: «A te, invece, ti sganciano dalle DUE POLTRONE, a calci in cu….lo».

Grazie alla cache di Google è stato possibile recuperare un post Facebook di Soumaila Diawara del 4 settembre, poi cancellato (qui archiviato):

Prima gli italiani!

Lei è Giorgia Meloni, si prende tre stipendi al mese.

Primo come parlamentare, secondo come consigliera al comune di Roma, terzo come parlamentare Europea e sono circa 40 mila euro al mese.

Vuole abolire il RDC e vuole diminuire le buste paga e le pensioni del 30% bisognerebbe linciarla.

Nel frattempo il fake si è “evoluto” attraverso un altro meme che riporta non solo la falsa citazione attribuita a Giorgia Meloni, ma anche il testo «La destra vuole abolire il reddito di cittadinanza». Nel meme non c’è solo il leader di Fratelli d’Italia, troviamo anche Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Raffaele Fitto.

Dall’evoluzione del meme passiamo a quello originale pubblicato il 2 giugno 2020 dalla pagina Facebook «Noi con Giorgia Meloni» che riporta il seguente testo: «Tro…, fascista di mer…” Orrore a Ostia contro Giorgia Meloni, minacce e insulti con falce e martello».

Il meme della pagina Facebook «Noi con Giorgia Meloni» è stato scaricato e modificato da qualcuno sostituendo il testo e lasciando una falsa firma @conGiorgiaMeloni al posto dell’originale @NoiconGiorgiaMeloni nella banda nera in basso.