Libia, il premier al-Sarraj è pronto a dimettersi: il passo indietro «entro fine ottobre»

Ad annunciarlo è stato lo stesso capo del Governo di Accordo Nazionale. Confermate le indiscrezioni delle ultime ore

Il premier libico Fayez al-Sarraj si dimetterà entro fine ottobre. L’annuncio è arrivato in un discorso alla nazione trasmesso in tv, nel corso del quale al-Sarraj ha fatto sapere che per la fine del mese prossimo consegnerà il suo incarico ad un nuovo Consiglio presidenziale. Le voci su un possibile e imminente passo indietro di al-Sarraj circolavano da alcune ore, ma erano state smentite. Ieri il ministro del Lavoro di Tripoli, Al-Mahdi al-Amin, aveva commentato: «E’ falso, sono voci fatte girare ad arte per disinformare e destabilizzare». 


Secondo quanto riportato ieri da Bloomberg, e inizialmente smentito da fonti governative libiche, Sarraj ha già discusso dei suoi piani con esponenti nazionali e internazionali. Con questa mossa, sempre secondo le fonti di Bloomberg, Sarraj potrebbe alleggerire le pressioni dovute alle crescenti proteste popolari e preparare la sua uscita di scena dopo i colloqui in programma a Ginevra. In parallelo il governo di Tripoli e le autorità della Cirenaica potrebbero raggiungere un’intesa che preveda una nuova composizione del Consiglio presidenziale in grado di riunire tutte le parti e indire le elezioni.

Leggi anche: