Mattarella incontra Steinmeier. Il presidente tedesco: «Vorrei abbracciarti ma non si può» – Il video

I due capi di Stato hanno ascoltato le testimonianze di alcuni ex pazienti italiani di Covid-19, curati in Germania quando le nostre terapie intensive erano al collasso

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha incontrato a Milano il suo omologo tedesco, Frank-Walter Steinmeier, in visita ufficiale nel capoluogo lombardo. A Palazzo Reale i due capi di Stato hanno ascoltato le testimonianze di alcuni ex pazienti italiani di Covid-19, ospitati dalle strutture sanitarie tedesche durante i mesi peggiori della pandemia. «Sono tanti mesi che non ci vediamo. Era la volta buona per abbracciarsi, ma non si può», ha esordito Steinmeier. Poi, con il volto coperto dalla mascherina, ha aggiunto scherzosamente: «Sono molto contento, anche se non si vede».


Il primo paziente che i due presidenti hanno incontrato è stato Felice Perani, 57 anni, originario di Casnigo in provincia di Bergamo. Dopo il ricovero al Papa Giovanni XXIII, l’uomo è stato trasferito in Germania, nella clinica dell’università di Lipsia. È entrato in coma e ha ripreso coscienza soltanto dopo 15 giorni: «Mi sono risvegliato in un posto che non conoscevo», ha raccontato, «con persone di cui non capivo la lingua. Ho pensato di essere stato rapito ma mi hanno trattato come un fratello, come un figlio. Anche se non parlavo la lingua, medici e infermieri mi parlavano con gli occhi. Ringrazio la Germania, che mi ha salvato la vita».

Foto di copertina: Ansa / Matteo Bazzi

Leggi anche: