Corte Suprema Usa: Trump ha scelto Amy Coney Barrett

La donna prenderà il posto di Ruth Bader Ginsburg, scomparsa pochi giorni fa

Amy Coney Barrett è stata nominata come nuova giudice alla Corte Suprema. La notizia, che circolava già nei giorni scorsi, è stata data dal presidente americano Donald Trump. Se la sua nomina verrà confermata dal Senato, Barrett, cattolica conservatrice, prenderà il posto dell’icona liberal Ruth Bader Ginsburg, scomparsa a 87 anni.


«Amy è una donna dotata di grande talento, ha delle credenziali enormi ed ha sempre dimostrato una grande lealtà nei confronti della nostra costituzione»: così Donald Trump ha presentato la giudice. Nel Rose Garden della Casa Bianca tutta la famiglia di Amy Coney Barrett, il marito e i sette figli. Barett, da fervente cattolica quale è, è impegnata da sempre in campagna «pro life», come «The people of Praise»; è inoltre contro l’aborto e i matrimoni gay.

Amy Coney Barrett ha dedicato le prime parole da giudice della Corte Suprema designata alla scomparsa Ruth Bader Ginsburg, icona liberal: «Ha rotto diversi soffitti di cristallo», ha detto. Barrett ha poi ricordato il giudice costituzionale Antonin Scalia di cui è stata allieva. «Il compito di un giudice – ha detto – è applicare la legge così come è scritta».

La risposta di Biden

Il candidato democratico alla Casa Bianca Joe Biden ha lanciato un appello al Senato perché la conferma di Barrett alla Corte Suprema non avvenga prima delle elezioni presidenziali del 3 novembre.

Leggi anche: