Omicidio Willy: ecco la villa dei fratelli Bianchi, tra palme e statue in giardino. La Finanza indaga sui redditi del padre – Il video

Le immagini di Non è l’Arena mostrano il lusso della residenza di Artena. Gli accertamenti della Gdf sulla situazione patrimoniale della famiglia

Palme, statue in giardino, un vialetto con diverse macchine parcheggiate. L’inviato di Non è l’Arena Carlo Marsili è andato ad Artena, il comune in provincia di Roma dove vivono Gabriele e Marco Bianchi, accusati dell’omicidio di Willy Monteiro Duarte, e ha ripreso l’esterno della villa di famiglia, particolarmente sfarzosa. La Guardia di finanza di Colleferro sta indagando sulla situazione economica dei Bianchi e ha ipotizzato l’accusa di frode nei confronti del padre Ruggero, che nel fare richiesta del reddito di cittadinanza avrebbe omesso alcuni dati.


La villa ha un grande cancello all’ingresso con le iniziali del capofamiglia e all’interno si intravede la statua di un leone. I finanzieri stanno verificando quale fosse il reale tenore di vita dei fratelli Bianchi, che erano soliti pubblicare sui social network foto a bordo di yacht, suv e moto, sfoggiando gioielli e orologi costosi, nonostante si dichiarassero nullatenenti. In totale, secondo gli investigatori, su 33.075 euro ottenuti dai quattro denunciati (oltre ai Bianchi sono coinvolti anche i genitori degli altri due ragazzi accusati dell’omicidio di Willy, Mario Pincarelli e Francesco Belleggia), ne devono essere recuperati 28.747. 

Video: Non è l’Arena / La7

Leggi anche: