Usa 2020, Twitter sospende la complottista pro Trump DeAnna Lorraine e numerosi account per spam e fake news

Numerose violazioni delle regole di Twitter durante la giornata del voto, la piattaforma sospende anche i Vip senza fare sconti

Numerosi account di disinformazione politica sono stati sospesi da Twitter per pratiche di spam durante la giornata del voto. Tra questi fantomatici «giornalisti indipendenti» – con circa 100 mila followers complessivi – che pubblicavano immagini e video fuorvianti che operavano in maniera coordinata con l’obiettivo di influenzare artificialmente le discussioni sulla piattaforma. La piattaforma non ha fatto sconti, sospendendo anche l’ex candidata al Congresso e volto di Infowars DeAnna Lorraine con oltre 393 mila followers.


L’account Twitter di DeAnna prima della sospensione.

A quanto si apprende da alcuni screenshot diffusi online, DeAnna aveva condiviso contenuti di contestati dalla piattaforma in quanto fuorvianti durante il corso delle elezioni. L’elenco delle sue pubblicazioni di disinformazione è lungo, tra questi anche contenuti QAnon legati alla teoria di cospirazione pro Trump.

Il post Facebook di DeAnna dove annuncia la sospensione da Twitter.

In uno dei suoi interventi elettorali, DeAnna Lorreine aveva pubblicato un tweet in cui rivolgeva un messaggio infondato ed estremo agli americani: «Vota Trump se non vuoi che siano invitati milioni di persone nel Paese con l’obiettivo di decapitarti».

Il tweet di DeAnna dove invitava a votare Trump diffondendo falsità. Fonte Dailydot.com

DeAnna, che aveva preso le difese di Alex Jones per come aveva coperto il caso della sparatoria di Sandy Hook, è una credente delle teorie di complotto e in particolare dei QAnon come documentato da Alex Kaplan in un tweet dove raccoglie alcuni screenshot degli interventi dell’ex candidata al Congresso americano.

«Q is real» scriveva DeAnna in un tweet del 2018.

Leggi anche: