Coronavirus, in Italia superati i 50 mila decessi. Scendono ancora i nuovi contagi con 40 mila tamponi in meno: +22.930

di Redazione

Nelle ultime 24 ore le regioni che hanno registrato un maggior numero di casi sono state la Lombardia, seguita dal Veneto e dall’Emilia Romagna. +630 decessi nelle ultime 24 ore

Il bollettino del 23 novembre

Sono +22.930 i nuovi casi di Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore, al netto di +148.945 tamponi elaborati, per un totale di 796.849 persone attualmente positive in Italia. Un numero in decrescita rispetto a ieri, quando il numero dei nuovi positivi era aumentato di +28.337 unità, a fronte di +188.747 test. Sempre rispetto alla giornata di ieri, si registra una crescita sul numero dei decessi, che oggi sono 630 (mentre ieri erano stati 562). 


Quanto alla situazione negli ospedali, secondo quanto riportato nel bollettino del Ministero della Salute e diffuso dalla Protezione Civile, i pazienti ricoverati nelle terapie intensive sono aumentati di +9 unità (ieri di +43), per un totale di 3.810 persone in condizioni critiche. I pazienti Covid ricoverati in condizioni non critiche, ma tenuti sotto osservazione, sono aumentati di +418 unità (ieri i ricoveri erano aumentati di +216), per un totale di 34.697 persone attualmente ricoverate con sintomatologia.  

Le regioni che nelle ultime 24 ore hanno registrato un maggior incremento dei casi di positività sono la Lombardia con +5.289 casi, il Veneto con +2.540 nuovi positivi e l’Emilia-Romagna con +2.347 nuovi casi. Le persone positive al SARS-CoV2 e in isolamento domiciliare sono attualmente 758.342. Infine, rispetto alla giornata di ieri, aumenta il numero di persone guarite: oggi sono +31.395, mentre ieri erano aumentate di +13.574 unità, per un totale – ad oggi, 23 novembre – di 584.493 persone guarite sin dall’inizio dell’emergenza.

Ieri e oggi a confronto

L’andamento dei positivi negli ultimi 10 giorni

I positivi al Covid-19 Regione per Regione

Ecco i dati sulle persone attualmente positive al Coronavirus regione per regione:

Grafiche a cura di Vincenzo Monaco

Leggi anche:

Redazione