X Factor, Casadilego: «Body shaming? Amo il mio corpo. La musica è fondamentale per la sopravvivenza»

di Fabio Giuffrida

Parla la 17enne vincitrice di X Factor 2020: «È stato un periodo strano, quasi surreale. Sollevare una questione sulla mia immagine è l’ultima cosa che mi interessa»

«È stato un periodo strano, quasi surreale». Così Casadilego, 17 anni, all’anagrafe Elisa Coclite, vincitrice dell’edizione 2020 di X Factor apre la conferenza stampa, in diretta su Zoom. Originaria di Bellante, in provincia di Teramo (Abruzzo), ha i capelli colorati, una voce limpida e un amore infinito per la musica, specialmente per il pianoforte. In finale, ieri sera, ha battuto il duo Little Pieces of Marmelade ma anche N.A.I.P. e il rapper Blind.


Al suo fianco il giudice Hell Raton

Nel suo percorso è stata accompagnata da Hell Raton, il giudice che è stato alla guida del team Under Donne e che è senza dubbio la rivelazione di questa edizione di X Factor. «La musica è fondamentale per la mia sopravvivenza – racconta la giovane vincitrice, rispondendo a una domanda di Open – viverla in questo modo, non più intimo, non più solo mio, in un periodo difficile per tutti, non so ancora cosa abbia significato ma vedo gli strascichi di aver portato il nostro mondo fuori». Elisa Coclite dedica la vittoria al team di Under Donne, spiega di non aver paura di «morire» (dal punto di vista del successo) e annuncia che continuerà a fare musica. Costi quel che costi. E i primi risultati si vedono già: proprio oggi, infatti, è uscito il suo omonimo ep d’esordio “Casadilego”, già disponibile in digitale, e dal 18 dicembre anche in versione fisica.

Il discorso sul body shaming

Parlando del discorso di Emma Marrone contro il body shaming, ammette di avere un buon rapporto con il suo corpo: «Lo amo, sono body positive. Non vorrei, però, si sollevasse una questione sulla mia immagine perché è l’ultima cosa che mi interessa». Per chi se lo fosse perso, Emma Marrone, rivolgendosi a Elisa nel corso di un live agli inizi di novembre, aveva detto: «Vorrei prestarti i miei occhi per farti vedere quanto è bello guardarti da fuori, quanto è bello vedere una cosa sana, pura, pulita. Una donna con la D maiuscola, una donna che non è omologata all’immagine di Instagram, Twitter, Tiktok e di tutta quella me*da che ci stanno propinando. Fammi solo una promessa. Rimani sempre così». Il suo nome, Casadilego, invece, è sia un omaggio ad Ed Sheeran e alla canzone Lego House, che risale al 2011, sia ai lego, ai mattoncini con cui costruire, di volta in volta, la propria vita nel migliore dei modi, accogliendo sempre le cose nuove.

Gli ascolti della finale

La finalissima ha registrato un boom di 1.900.000 spettatori medi con una share dell’8 per cento, segnando di fatto il 30 per cento in più rispetto alla finale dello scorso anno. In totale, nel corso della serata di ieri sono stati espressi 10.600.000 di voti contro i 5 milioni della passata edizione. Numeri record in cui ha inciso probabilmente, oltre alla qualità indiscussa dello show su Sky, anche l’obbligo per i cittadini, e dunque per i telespettatori, di restare in casa per il coprifuoco a partire dalle 22.

L’addio di Alessandro Cattelan

Una puntata esplosiva, un’edizione particolare non solo dal punto di vista musicale ma anche per l’emergenza sanitaria, che si è chiusa con il discorso di Alessandro Cattelan (già colpito dal Covid) che, dopo 10 anni, ha annunciato l’addio al talent: «Questa è stata la mia ultima puntata di X Factor, ho fatto un viaggio molto bello, è il momento di voltare pagina», ha dichiarato. Nuovi progetti in vista?

Foto di Jule Hering | Sky

Leggi anche:

Fabio Giuffrida