Il regista Oliver Stone si è fatto il vaccino russo contro il Coronavirus – Il video

di Redazione

Intervistato dalla tv di Stato di Mosca, ha detto: «Non so se funzionerà, ne ho sentito parlare bene»

Il regista americano Oliver Stone, intervistato dalla televisione di Stato russa, ha detto di essersi vaccinato contro il Coronavirus con lo Sputnik V, il vaccino sviluppato da Mosca. «L’ho fatto qualche giorno fa, non so se funzionerà ma ne ho sentito parlare bene», ha detto Stone, «penso che il vostro vaccino sia utile, non capisco perché lo ignorino in Occidente». Il regista sta girando un film sul cambiamento climatico ed è stato in Russia di recente per un tour delle centrali nucleari. Adesso intende tornarci, per ricevere la dose di richiamo.



La Russia ha lanciato la distribuzione dello Sputnik V a livello nazionale alla fine della scorsa settimana, ma limitatamente agli operatori sanitari, agli insegnanti e agli assistenti sociali d’età compresa tra i 18 e i 60 anni. E il Moscow Times ha sottolineato l’avvertimento degli esperti, secondo i quali questo vaccino «potrebbe essere dannoso per i pazienti over 60, che sviluppano forme più gravi di Covid-19 e hanno tassi di mortalità più alti». Stone ha 74 anni, dunque non rientra nella fascia d’età consigliata.

Video: Twitter / @bordoni_russia

Leggi anche: