Coronavirus, il trasporto del vaccino Pfizer con delle scatole di cartone è una farsa? No, ecco perché

di David Puente

Il vaccino dovrebbe essere conservato a temperature molto basse, ma gli scettici dubitano che possa essere contenuto dentro scatole di cartone

Il 27 dicembre 2020 l’utente Luca pubblica il video dell’arrivo del vaccino anti Covid19 Pfizer nella sede della Protezione civile di Palmanova, in provincia di Udine, mettendo in dubbio il trasporto e di conseguenza l’effettiva operazione di somministrazione.

«Ma non doveva viaggiare a -80 gradi? Ora scopriamo che basta una utilitaria FIAT con 10 macchine di scorta e una scatola di cartone» scrive Luca nel post, ma non è l’unico a sbagliare.

Per chi ha fretta

  • La confezione originale del vaccino Pfizer deve essere conservata a temperature dai -90 ai -60 °C.
  • Una volta estratto dal congelatore il vaccino può essere mantenuto per un massimo di 5 giorni tra i 2 e gli 8 °C.
  • Le scatole contestate dagli utenti sono capaci di mantenere una temperatura dai -20 ai -70 °C.

Analisi

L’utente Ivan, invece, espone in un post alcune informazioni in merito al mezzo di trasporto «visto in TV» lanciando una sfida:

“INCONSAPEVOLI ADDORMENTATI”
macipiglianoperilculo
Analisi del furgone visto in TV:
supponiamo che abbia installato un refrigeratore CARRIER (il migliore del mercato), può raggiungere massimo la temperatura di -20.
FRC/X: Il certificato Atp ha la sigla FRCX (Frigorifero Rinforzato classe C).
Info veicolo: “.. Il gruppo frigorifero ha un motore elettrico MARCA CARRIER (il migliore in commercio)quasi a scomparsa incorporato e può quindi essere utilizzato sia con il veicolo fermo collegato alla normale presa di casa , sia con il veicolo in movimento attraverso il motore del furgone (funzionamento marcia sosta). La coibentazione è rinforzata, le pareti hanno uno spessore idoneo per la tenuta termica a temperature negative, l’impianto refrigerante è potenziato e permette di raggiungere la temperatura negativa di -20 C (meno venti gradi centigradi). Può ovviamente essere utilizzato anche per il trasporto di derrate alimentari fresche e deperibili, semplicemente impostando la temperatura a 0 + 4 C. ..”
Sfido chiunque a trasportare un pseudo vaccino RNA a -80 GRADI celcius li dentro.

Che il vaccino Pfizer debba essere conservato nella sua confezione originale a una temperatura tra i -90 e -60 °C è vero, ma ciò che gli utenti ignorano è che prima dell’uso passi a temperature ben diverse e gestibili come nelle immagini da loro criticate.

Un altro post Facebook dove viene fatto un confronto.

Basterebbe leggere le istruzioni pubblicate sul sito dell’Ema in lingua italiana, precisamente al punto 6.3 «Periodo di validità»:

Flaconcino chiuso: 6 mesi a una temperatura compresa tra -90 °C e -60 °C.

Una volta estratto dal congelatore, il vaccino chiuso può essere conservato prima dell’uso fino a 5 giorni a una temperatura compresa tra 2 e 8 °C, e fino a 2 ore a una temperatura non superiore a 30 °C.

Una volta scongelato, il vaccino non deve essere ricongelato.

Tuttavia, bastava fare un controllo sulle scatole di cartone invece che sui furgoni. Quelli che vengono contestati sono contenitori della Dryce, produttore italiano di ghiaccio secco, adatti al trasporto di materiale medico a temperature controllate tra i -20 e i -70 °C, ottimali per il vaccino Pfizer.

La Home page del sito della società italiana con l’immagine e le informazioni relative alle scatole contestate dagli utenti.

«Consegnato il primo frullatore multiuso marca DRYC con scatolone a -70° mantenuto a mani nude e con un leggero strato di polvere in superficie» scrive in un post una pagina di complottisti. Le scatole in questione mantengono la temperatura adatta all’interno, non all’esterno.

Uno dei post pubblicati dai complottisti sul trasporto del vaccino Pfizer in Italia.

Conclusioni

Nessuna sceneggiata con finti vaccini Pfizer sgamati attraverso delle «semplici» scatole di cartone. I contenitori che abbiamo visto durante la giornata del V-Day sono proprio quelli adatti a mantenere il prodotto anti-Covid-19 a bassissime temperature, come richiesto dall’azienda farmaceutica.

Leggi anche:

David Puente