Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia
MONDO MusicaRapUSA

La scomparsa del rapper MF Doom, annunciata con 2 mesi di ritardo

di Fabio Giuffrida

A 49 anni, era amatissimo dai suoi fan. Non si conoscono i motivi del suo decesso, né quelli del ritardo della notizia

MF Doom è il nome d’arte di Daniel Dumile, la star dell’hip-hop che è morto lo scorso 31 ottobre a 49 anni. La notizia, però, è arrivata a distanza di due mesi: ad annunciarla ieri, giovedì 31 dicembre, è stata la moglie Jasmine con un comunicato che, però, non chiarisce le cause del decesso. Come mai la notizia è stata diffusa a distanza di 60 giorni?


Chi era

Il rapper era nato a Londra ma poi si era trasferito a New York con tutta la famiglia. Ai concerti si presentava sempre con il volto coperto da una maschera. Amatissimo dai suoi fan, aveva usato altri nomi d’arte ma il più noto era senza dubbio MF Doom.


Il post della moglie su Instagram

«Per prima cosa voglio ringraziare tutti. A Dumile, il miglior marito, padre, insegnante, studente, socio in affari, amante e amico che potessi chiedere. Grazie per tutte le cose che hai mostrato, insegnato e dato a me, ai nostri figli e alla nostra famiglia. Grazie per avermi insegnato come perdonare gli esseri umani e dargli un’altra possibilità, oltre che per non essere così veloce nel giudicare e cancellare. Grazie per avermi mostrato come non aver paura di amare ed essere la persona migliore che potrei mai essere. Il mio mondo non sarà più lo stesso senza di te. Le parole non esprimeranno mai ciò che tu e Malachi significate per me, vi voglio bene entrambi e vi adoro, per sempre. Possano tutti continuare a benedire te, la nostra famiglia e il pianeta», ha scritto la moglie, Jasmine, sul profilo Instagram (e Facebook) del rapper.

Foto in copertina: MF DOOM | FACEBOOK

Leggi anche: