Perché dopo la Brexit in Olanda sequestrano anche i panini di chi arriva dal Regno Unito – Il video

Vietato trasportare carni, latticini e altri prodotti alimentari per uso personale tra i due blocchi. In ballo ci sarebbe la salute del bestiame europeo

«Benvenuto alla Brexit, signore!». La voce è quella di un ufficiale della dogana olandese mentre sequestra un panino a un camionista britannico. Niente prosciutto, persino niente pane. Il giornale conservatore The Daily Mail, che ha pubblicato la storia sul suo sito, sostiene che la scena ripresa in alcuni video avrebbe suscitato un’ondata d’indignazione nei confronti della tirannica burocrazia europea, ma nel video diffuso dal quotidiano non si vedono scene di violenza o ostilità tra le parti, ma soltanto fastidio ed un pochino di imbarazzo per le nuove regole.



Le nuove regole

Come spiega l’ufficiale nel video, secondo le norme in vigore dal primo gennaio 2021, dopo l’accordo sulla Brexit di fine dicembre, sono infatti vietate le importazioni personali di carne e latticini nell’Unione europea, in linea di principio perché potrebbero contenere agenti patogeni che causano alcune malattie animali, come la peste suina, che metterebbero a rischio il bestiame europeo. Ma si tratta soltanto di una tra le tante conseguenze della Brexit per la filiera alimentare: ne è una dimostrazione un altro articolo del Daily Mail sulle carenze di prodotti Ue nei supermercati nel Regno Unito.

Leggi anche: