Dentro il Memoriale della Shoah di Milano, chiuso per la pandemia: la visita guidata online nella Giornata della Memoria – Video

Oggi si celebra l’anniversario della liberazione del campo di concentramento nazista di Auschwitz-Birkenau. Per la prima volta l’area museale dedicata al ricordo delle vittime dell’Olocausto in Italia ha aperto le sue porte in modo virtuale

Oggi è il Giorno della Memoria, in cui si celebra l’anniversario della liberazione del campo di concentramento nazista di Auschwitz-Birkenau da parte dell’Armata Rossa e si ricordano tutte le vittime dell’Olocausto. A causa della pandemia di Coronavirus, le manifestazioni contro l’antisemitismo che da 21 anni segnano questa giornata non saranno aperte al pubblico. Ma l’emergenza sanitaria non ha fermato il Memoriale della Shoah di Milano, realizzato in Stazione Centrale al Binario 21, quello da cui partivano i treni diretti ai campi di sterminio. Per la prima volta l’area museale ha aperto le sue porte in maniera virtuale, accogliendo gli ospiti con una visita guidata online.


«Nell’arco di pochissimi istanti», racconta Pia, una delle guide del Memoriale, «le persone che venivano scaricate qui dai camion provenienti dal carcere di San Vittore arrivavano a questo binario. In una gragnola di calci, pugni, urla in tedesco e in italiano – perché ad accogliere i deportati c’erano sempre le SS e le camicie nere – in questa maniera selvaggia, senza un’ombra di pentimento o di misericordia, le persone venivano caricate sui treni in numeri che oscillavano tra i 60 e gli 80 esseri umani per vagone, prima di essere chiusi violentemente dentro. È difficile immaginare che cosa devono aver provato».

Video: Facebook / Memoriale della Shoah Milano

Leggi anche: