Bolzano, svolta nell’inchiesta sulla coppia scomparsa: trovato il corpo della donna

Il 29 gennaio scorso è stato arrestato il figlio, Benno Neumair, accusato di omicidio volontario e occultamento di cadavere

È stato trovato nelle acque dell’Adige il corpo di Laura Perselli, la donna scomparsa il 4 gennaio a Bolzano assieme al marito Peter Neumair. La notizia è stata confermata da fonti vicine alla famiglia. I carabinieri hanno recintato l’intera zona e bloccato gli accessi al ponte sull’Adige. I vigili del fuoco ora hanno intensificato le ricerche in acqua nella zona del ritrovamento del corpo della donna. Il 29 gennaio scorso è stato arrestato il figlio della coppia, Benno Neumair, accusato di omicidio volontario e occultamento di cadavere. 


La speranza ora è quella di poter localizzare anche il corpo del marito di Laura Perselli, prima che cali il buio. Il ritrovamento è stato reso possibile grazie all’abbassamento dell’Adige. La società idroelettrica altoatesina Alperia, vista la programmazione della produzione degli impianti in seguito a delle manutenzioni programmate, ha ridotto il deflusso delle dighe di Glorenza, Naturno, Tel e Marlengo, Lana e Brunico, abbassando i livelli del fiume Adige per una trentina di centimetri.


Leggi anche: