Lorenzo Cesa è stato ricoverato allo Spallanzani per Covid-19

L’ex segretario dell’Udc, indagato a Catanzaro per associazione a delinquere, ha confermato la notizia su Twitter. Binetti: «Spero ne venga fuori alla grande»

Lorenzo Cesa, ex segretario nazionale dell’Udc, è stato ricoverato per Covid-19. L’ufficio stampa del partito ha fatto sapere che Cesa «è stato ricoverato ieri sera per Covid all’ospedale Spallanzani di Roma, presso il dipartimento guidato dal Professor Nicola Petrosillo. Le sue condizioni sono da considerarsi stazionarie». A stretto giro, lo stesso Cesa ha dato la notizia dal suo profilo Twitter.


Tra le prime a commentare la notizia, la senatrice dell’Udc Paola Binetti: «Mi spiace molto del ricovero di Cesa, sapevo che aveva contratto il virus e anche per questo l’altro giorno abbiamo sospeso la direzione nazionale dell’Udc. Ma stava a casa, l’avevo sentito. Mi spiace molto e spero che ne venga fuori alla grande. Da psicologa, penso che abbia pesato anche lo stress per l’avviso di garanzia delle settimane scorse. Mi spiace che si siano sommate tante, troppe, contrarierà nello stesso momento».

Il riferimento fatto da Binetti è all’inchiesta Basso profilo della procura Antimafia di Catanzaro, guidata da Nicola Gratteri. Cesa è indagato per associazione a delinquere aggravata dal fine di agevolare l’attività delle associazioni mafiose. Gli viene contestato, in particolare, un pranzo avvenuto nel 2017 con alcuni soggetti legati alla ‘ndrangheta, al fine di discutere dell’assegnazione di appalti. Dopo aver ricevuto l’avviso di garanzia, Cesa si è dimesso da segretario dell’Udc, pur dichiarandosi totalmente estraneo ai fatti che gli vengono contestati.

Leggi anche: