Coronavirus, in Lombardia impennata dei ricoveri giornalieri in terapia intensiva: 59 (ieri 36). Sono 55 i decessi

Diminuisce il tasso di positività: 8,9% a fronte del 10,37 di ieri. 476 persone sono nei reparti di rianimazione della regione

Il bollettino del 2 marzo

REGIONE LOMBARDIA | Coronavirus, il bollettino del 2 marzo

Aumentano ancora le vittime quotidiane in Lombardia nelle ultime 24 ore di persone positive al Coronavirus: 55 a fronte delle 42 di ieri e delle 37 di due giorni fa, per un totale di 28.458 decessi da quando la pandemia è cominciata. 3.762 sono i nuovi casi di contagio nelle ultime 24 ore – ieri erano stati 2.135, due giorni fa 3.529. Il totale delle persone ricoverate negli ospedali della regione, nei reparti ordinari, di 4.408. Ci sono invece 476 sono in terapia intensiva (ieri erano 441) con 59 nuovi ingressi nelle 24 ore (incremento che era stato pari a 36 pazienti 24 ore fa e 19 il giorno prima). I casi totali in Lombardia dall’inizio dell’emergenza sono stati ad oggi 608.978 Il totale dei contagiati dall’inizio della pandemia tocca dunque quota 605.216. Il computo totale delle persone testate con tampone è di 3.137.037. Si abbassa rispetto a ieri il tasso di positività 8.9% a fronte del 10,37% e al 9,47% dell’altro ieri, su un totale di 42.052 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore (ieri erano 20.571, due giorni fa 37.251.


Le province

Ecco i casi di Coronavirus suddivisi per provincia:

  • Milano: 767 di cui 303 a Milano città;
  • Brescia (+844)
  • Como (+324)
  • Monza e Brianza (+486)
  • Bergamo (+146)
  • Mantova (+114)
  • Pavia (+148)
  • Varese (+564)
  • Lecco (+91)
  • Cremona (+100)
  • Lodi (+54)
  • Sondrio (+34)

In copertina ANSA/Matteo Corner | Primo giorno di zona arancione in Lombardia, Milano, 1 Marzo 2021.

Leggi anche: