Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’Ue corre ai ripari: da Pfizer anticipate 10 milioni di dosi entro giugno

All’Italia spetterebbero circa 26 milioni di dosi

Nel mezzo dello stop precauzionale sui vaccini AstraZeneca, la Commissione Europea ha raggiunto un accordo con la casa farmaceutica Pfizer – BioNTech per anticipare la consegna di 10 milioni di dosi di vaccino anti-Covid. La fornitura verrà dunque anticipata dal terzo al secondo trimestre di quest’anno, ossia nel periodo tra marzo-giugno, anziché quello di luglio – settembre. Complessivamente, con questa accelerazione, le dosi totali del vaccino Pfizer che verranno fornite agli Stati Membri nel secondo trimestre saranno oltre 200 milioni. All’Italia, nello specifico, ne spetterebbero circa 26 milioni. Dopo l’accordo, la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, ha commentato: «Questo accordo è un’ottima notizia. Offre agli Stati membri spazio di manovra e la possibilità di colmare le lacune nelle consegne».


Leggi anche: