Vaccini, nelle prossime 24 ore arriveranno un milione di dosi alle regioni. I dettagli del piano di Figliuolo

Intanto il totale delle dosi somministrate in Italia è arrivato a 7,8 milioni. Il numero di persone vaccinate con uno dei tre vaccini presenti sul nostro territorio è 2,5 milioni

L’obiettivo del Governo è sempre lo stesso: 500 mila dosi di vaccino contro il Coronavirus al giorno da distribuire entro metà aprile. In meno di un mese si dovrebbe quindi triplicare il numero di dosi che attualmente vengono distribuite ogni giorno. Negli ultimi giorni la media è stata di circa 150 mila dosi e così Commissario per l’emergenza Coronavirus Paolo Francesco Figliuolo ha deciso di premere sull’acceleratore. Stando ai comunicati ufficiali, entro la fine di marzo si arriverà a un totale di 14 milioni di dosi distribuite nel primo trimestre su tutto il territorio.


Secondo questa tabella di marcia, nel mese di marzo dovranno essere circa 7,5 milioni le dosi di vaccino distribuite alle Regioni. Più della somma delle dosi distribuite a gennaio e febbraio, in totale 6,5 milioni. Per arrivare a questo traguardo bisogna però andare più veloci. Entro le prossime 24 ore verrà dato un milione di dosi di vaccino alle 214 strutture che si stanno occupando della distribuzione sul territorio.

Il bollettino sui vaccini del ministero della Salute

Intanto secondo il portale del ministero della Salute sulla campagna vaccinale in Italia il numero di dosi somministrate fino a questo momento è arrivato a 7,8 milioni. Il totale delle persone vaccinate invece ha di poco superato i 2,5 milioni. La fascia di popolazione che ha ricevuto più dosi è quella compresa tra gli 80 e gli 89 anni, a cui sono andate 2,1 milioni di dosi. Il vaccino più usato in Italia è il Pfizer, con 6,6 milioni di dosi. Di Moderna sono state distribuite 493 mila dosi e AstraZeneca 2,47 milioni di dosi.

Leggi anche: