Vaccini, a Pasquetta quasi 148 mila vaccinazioni. Il 20% delle dosi ancora nei frigoriferi delle Regioni

In testa nelle somministrazioni, rispetto alle consegne, ci sono Valle d’Aosta, Veneto e la provincia di Bolzano. In Calabria restano inutilizzate ancora il 28 per cento delle dosi distribuite

Sono 11.215.062 le somministrazioni di vaccino anti Covid in Italia: ovvero +147.846 rispetto a ieri, stando ai dati diffusi dal governo il 5 aprile ore 19.31. Sono 3.475.919 (+34.532 rispetto a ieri) le persone a cui sono state somministrate la prima e la seconda dose di vaccino. Insomma la “macchina” non si è fermata nemmeno durante le festività di Pasqua.


La distribuzione delle vaccinazioni per fasce d’età

Se si guarda alla ripartizione dei vaccini per fasce d’età, si nota come la popolazione tra gli 80 e 89 anni sia stata quella che ha ricevuto inevitabilmente più somministrazioni. Si parla di 3.493.231 anziani, seguiti dai 50-59enni con 1.722.323 e dai 40-49enni con 1.323.495. Gli ultimi sono i 16-19enni con solo 13.947 somministrazioni e i 20-29enni con 679.900.

GOVERNO.IT | Somministrazioni per fasce d’età

La distribuzione regionale delle vaccinazioni

Le regioni hanno ricevuto 14.136.480 dosi ma ne hanno usate 11.215.062: molte, infatti, vengono conservate per garantire la seconda dose del vaccino. Sono state somministrate, numeri alla mano, il 79,3 per cento delle dosi (in media, in tutta Italia) con picchi che vanno dall’87,4 della Valle d’Aosta al risultato peggiore della Calabria con il 71,8 per cento di somministrazioni. Bene anche il Veneto con l’86,9 per cento: regione che, adesso, rischia di finire le dosi, come più volte denunciato dal governatore Luca Zaia.

GOVERNO.IT | Somministrazioni regione per regione

Le categorie più vaccinate

Pfizer si conferma al primo posto come l’azienda che ha inviato più dosi all’Italia: sono 8.709.480. A seguire AstraZeneca con 4.098.800 (numeri ben più alti rispetto a quelli di ieri) e Moderna con appena 1.328.200. Quanto alla suddivisione di somministrazioni per categoria, le vaccinazioni risultano essere ripartite così:

  • Over 80: 3.843.142 (+61.947rispetto a ieri);
  • Operatori sanitari e sociosanitari: 3.067.533 (+3.541 rispetto a ieri);
  • Altro: 1.937.211 (+77.503 rispetto a ieri);
  • Personale scolastico: 1.059.852 (+3.359 rispetto a ieri);
  • Ospiti di strutture residenziali: 569.992 (+768 rispetto a ieri);
  • Personale non sanitario: 502.521 (+527 rispetto a ieri);
  • Forze armate: 234.811 (+201 rispetto a ieri).
GOVERNO.IT | Somministrazioni suddivise per categorie

Leggi anche: