Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Grillo e il video in difesa del figlio, Casalino: «Non avrei detto quelle cose, c’è una visione maschilista che va superata»

«La colpevolizzazione della vittima è un errore», afferma l’ex portavoce di Conte che al tempo stesso dice di comprendere «l’istinto naturale di un padre nel voler proteggere il proprio figlio»

«Non avrei detto quelle cose, non avrei usato quelle parole, ma non mi far esporre». Così Rocco Casalino, ex portavoce di Giuseppe Conte, ha risposto a Le Iene in un’intervista in onda stasera su Italia 1. Il riferimento è al video diffuso dal fondatore del M5s Beppe Grillo in difesa del figlio Ciro implicato in un’inchiesta per stupro insieme ad altri tre amici. «Sulle donne che durante il processo denunciano e diventano poi imputate? Credo effettivamente che ci sia una visione maschilista che va superata. La colpevolizzazione della vittima è un errore», dice ancora l’ex responsabile della comunicazione del M5s. Nell’intervista Casalino è critico anche nei confronti di Giulia Bongiorno, avvocata della presunta vittima di violenza sessuale: «Io il dubbio me lo porrei, se sei avvocato di un partito mi sembra un intreccio che forse andrebbe evitato».


«Comprendo il dolore, è stata una reazione di pancia»

Davanti alle telecamere del programma tv, l’ex portavoce esprime «massima comprensione per il dolore di un padre che sta vivendo sicuramente una situazione difficile». Ed esclude, poi, l’ipotesi che quel filmato sia nato come mezzo per fare pressione o che possa essere il frutto di pressioni ricevute: «Credo che le ragioni siano da comprendere nell’istinto naturale di un padre nel voler proteggere il proprio figlio, non credo in nessun’altra dietrologia insomma. Quello che ho visto io è la reazione soprattutto di un padre, perché sono convinto che lui oggi non userebbe le stesse parole, nel senso che è stato istintivo, era molto di pancia secondo me quel video, no?».


«Il Movimento? Ha preso una posizione chiara»

Quanto al M5s, secondo Casalino «ha preso una posizione chiara. Differenziandosi dalle esternazioni di Grillo, specialmente sul tema delle donne, anche sul tema della giustizia- ha aggiunto – sull’indipendenza della Magistratura».

Continua a leggere su Open

Leggi anche: