Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Violentata e uccisa: a Pompei una 24enne è stata accoltellata a morte dopo aver subito un’aggressione a sfondo sessuale

Sul suo corpo i sanitari hanno riscontrato tre coltellate all’addome ed evidenti segni di violenza sessuale, oltre alla frattura di entrambe le caviglie

Una aggressione a sfondo sessuale che le è costata la vita. Una ventiquattrenne è stata uccisa nel pomeriggio a Pompei dopo essere stata aggredita da ignoti. La giovane, Grazia Severino, è morta nell’ospedale di Castellammare di Stabia dopo essere stata stata soccorsa dal 118 e ricoverata d’urgenza per ferite da arma da taglio. I carabinieri sono al lavoro per ricostruire quanto accaduto, rintracciare il responsabile dell’omicidio e individuare le cause che lo hanno spinto ad agire. Per il momento non si conoscono altri dettagli sull’accaduto, ma sul corpo i sanitari hanno riscontrato tre coltellate all’addome ed evidenti segni di violenza sessuale, oltre alla frattura di entrambe le caviglie. Il corpo della donna è stato ritrovato vicino a un garage della zona, a poce centinaia di metri dalla basilica di Pompei. Non è ancora noto se sia stata aggredita da una o più persone. La giovane vittima era nata il 30 aprile del 1997, proprio domani avrebbe compiuto 24 anni.


In aggiornamento


Continua a leggere su Open

Leggi anche: