Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

I numeri in chiaro, Sebastiani (Cnr): «I nuovi positivi sono in calo ma il numero dei tamponi è molto basso e i vaccini vanno a rilento» – Il video

L’obiettivo delle 500mila dosi al giorno è stato raggiunto «solo per due volte a settimana. Così non ce la facciamo ad arrivare a 15 milioni di somministrazioni al mese», dice il matematico

In Italia sono 251 i morti legati al Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore. Rispetto a ieri, 10 maggio, si tratta di 53 vittime in più. Il totale dei decessi legati al Covid-19 sale così a 123.282 da inizio pandemia. Per quanto riguarda i contagi, il bollettino della Protezione civile e del ministero della Salute riporta 6.946 nuovi positivi. I ricoverati con sintomi si attestano a quota 14.937. Nei reparti di terapia intensiva ci sono 2.056 pazienti; di questi, 100 hanno fatto il loro ingresso in rianimazione nella giornata di oggi.


I dati dell’epidemia e la campagna vaccinale

«C’è una frenata, ma meno di prima: è come se ci fosse una ripresa della discesa della curva del contagio», spiega il matematico del Cnr Giovanni Sebastiani. «Un dato un po’ in disaccordo con quello che dicono gli ingressi nelle terapie intensive in alcune Regioni e soprattutto, a livello nazionale, il calo dei decessi. Nel senso che nelle ultime 5 settimane i decessi decrescono: c’è un trend a diminuire della differenza delle vittime tra settimane consecutive. Sono poi 5 giorni che c’è stato un ulteriore decremento della percentuale media positivi sui tamponi molecolari, ma non c’è una causa chiara al momento. Per questo, dobbiamo aspettare cosa accade nei prossimi 10 giorni. E il numero dei tamponi è molto basso. Per quanto riguarda la campagna vaccinale, nelle ultime due settimane non siamo riusciti a superare le 500 mila dosi al giorno». L’obiettivo è stato raggiunto «solo per due giorni a settimana. Così non ce la facciamo ad arrivare a 15 milioni di somministrazioni al mese».


Leggi anche: