Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Strage in una scuola in Russia, almeno 11 morti: arrestato il killer 19enne, è un ex studente

Decine i feriti, 6 ricoverati in gravi condizioni. Secondo le autorità locali, il 19enne era in possesso di «un’arma ufficialmente registrata a suo nome»

Undici persone, tra studenti e insegnanti, sono morti dopo una sparatoria in una scuola di Kazan, capitale della Repubblica del Tatarstan, nella Russia centrale. A riferirlo l’agenzia di stampa di Mosca Tass, citando una fonte dei servizi di soccorso locale. La polizia ha fermato e arrestato un 19enne, ex studente dell’istituto che, a detta delle autorità, era in possesso di «un’arma ufficialmente registrata a suo nome». Sarebbero decine le persone rimaste ferite nell’attacco. Diciotto studenti feriti sono stati portati in ospedale, sei dei quali sarebbero in gravi condizioni. Le forze dell’ordine, allertati della sparatoria, hanno evacuato l’edificio e messo in sicurezza studenti e insegnanti. 


Inizialmente i media russi avevano riferito di un secondo assalitore presente nell’edificio, che sarebbe stato ucciso dopo l’intervento della polizia. Ma la portavoce del governatore della repubblica russa del Tatarstan, Rustam Minnikhanov, ha smentito questa versione: «Non sono stati accertati complici».


Foto in copertina: EPA/Anton Raykhshtat
Video: Twitter / @pure_fruit

Leggi anche: