Conte verso l’addio all’Inter, i tifosi non ci stanno. Striscioni sotto la sede del club: «I campioni non si toccano»

Frasi di accusa anche al presidente dei nerazzurri Zhang: «Prenditi le tue responsabilità o lascia la nostra città»

Gli interisti non hanno mandato giù il boccone amaro per l’addio, sempre più imminente, di Antonio Conte all’Inter. È notizia di oggi, 26 maggio, che l’allenatore abbia deciso, dopo un periodo di tira e molla, di prendere un’altra strada rispetto alla società nerazzurra: quest’ultima, infatti, avrebbe voluto ridimensionare il budget di Conte per rientrare delle perdite pesantissime avute in seguito alla pandemia di Coronavirus. I tifosi da qualche ora stanno protestando a sostegno dell’allenatore: chi sul web, chi in piazza, in molti stanno facendo sentire la propria voce.


Le reazioni

C’è chi si è presentato sotto la sede del club, a Milano, con alcuni striscioni: «Zhang prenditi le tue responsabilità o lascia la nostra città». Il riferimento è al presidente dei nerazzurri Steven Zhang, colpevole di aver ridimensionato il compenso di Conte e di essere la causa dello strappo tra la società calcistica e l’allenatore. E ancora: «Ridimensionare i campioni è solo da cogl***i: mister, staff e giocatori non si toccano»: messaggio firmato Curva Nord. Sulla questione è intervenuto anche Franco Caravita, ultras dell’Inter: «Era stato detto che si sarebbe fatto di tutto per mantenere sia la direzione tecnica, sia i giocatori più importanti. Chiediamo continuità progettuale: è chiaro che senza Conte questa continuità viene meno», ha raccontato all’AdnKronos. A rendere ancora più dolorosa la decisione di Conte, è lo scudetto appena guadagnato: «Un altro che appena arrivati in cima ci molla», scrive un utente su Twitter


La buonuscita e il futuro della panchina

L’addio di Conte all’Inter potrebbe chiudersi con una buonuscita di circa 6 milioni di euro, quindi la metà di quanto avrebbe incassato con l’anno che restava per contratto. E a Marotta non mancano i nomi per la prossima panchina. In lizza per il posto di allenatore c’è Max Allegri, ma anche l’ex interista Sinisa Mihajlovic, in uscita dal Bologna e Simone Inzaghi, che sta per salutare Claudio Lotito alla Lazio. Su quest’ultimo, secondo le ultime ricostruzioni, l’Inter avrebbe svolto un sondaggio esplorativo.

Leggi anche: