Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il G7 donerà un miliardo di dosi di vaccino anti-Covid ai Paesi poveri: la metà sarà distribuita dagli Usa

Al G7 sarà anche presentato un piano per ampliare la produzione di vaccini al fine di raggiungere l’obiettivo di uscire dalla pandemia entro l’anno prossimo

Arriva dai leader che partecipano al G7 l’impegno di distribuire un miliardo di dosi di vaccino anti-Covid ai Paesi più poveri. L’annuncio arriva in occasione del summit che si tiene in questi giorni in Cornovaglia, da parte del governo britannico che presiede il vertice. Il fine è quello di «porre fine alla pandemia» nel 2022, ha spiegato Downing Street in un comunicato, sottolineando che Londra donerà 100 milioni di dosi. Gli Usa invece si sono già impegnati a fornire 500 milioni di vaccini, dunque la metà del totale di un miliardo di dosi promesse da tutti i Paesi partecipanti al G7. I leader dei Sette «annunceranno che forniranno almeno un miliardo di dosi di vaccini contro il Coronavirus condividendo le dosi e finanziandole», si legge ancora nel comunicato. Sarà inoltre presentato un piano per ampliare la produzione di vaccini al fine di raggiungere l’obiettivo di uscire dalla pandemia entro l’anno prossimo.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: