Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Vertice Putin-Biden, il presidente Usa su Navalny: «Non tollereremo violazioni dei diritti umani» – Il video

Il presidente americano ha parlato dopo l’incontro avvenuto oggi con il suo omologo russo

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha parlato con i media a seguito dell’incontro faccia a faccia con Vladimir Putin, tenutosi oggi, 16 giugno, a Ginevra, e durato 93 minuti. «I rapporti tra Usa e Russia devono essere stabili», ha detto Putin, definendo l’incontro «buono e positivo» e annunciando l’intenzione di «migliorare significativamente» le relazioni tra le due parti (anche se «non siamo amici, è puro business»). «Ho detto al presidente Putin che la mia agenda non è contro la Russia, ma per i cittadini americani». Il presidente russo aveva già risposto nel tardo pomeriggio alle domande dei giornalisti sui vari temi trattati durante il vertice: cyber-sicurezza, diritti umani, ritorno degli ambasciatori nei rispettivi paesi e questione ucraina. Oltre all’incontro, c’è stata una riunione allargata con 5 consiglieri presenti: in tutto, il summit è durato quattro ore.


Navalny e cyber-sicurezza

«Come potrei essere il presidente degli Usa e non espormi per la difesa dei diritti umani nel mondo? È quello per cui siamo nati», ha detto Putin, citando anche il caso dell’oppositore politico Alexei Navalny imprigionato in Russia – di cui Putin non ha pronunciato il nome durante la sua conferenza stampa. «Continuerò a sollevare la questione», ha detto. «Noi non tollereremo più violazioni dei diritti democratici». Sulla cyber-sicurezza, ha dichiarato: «Ho dato a Putin una lista di 16 infrastrutture che devono essere off-limits da ogni forma di attacco».


Immagine di copertina: METZEL/SPUTNIK/KREMLIN POOL

Leggi anche: