Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Euro 2020, dall’incognita Ucraina al Belgio di Lukaku: speranze e ostacoli del sogno degli azzurri verso Wembley

Mentre l’Italia aspetta di conoscere il nome della sua avversaria agli ottavi di finale, ecco gli incroci che potrebbero toccare alla squadra di Mancini

Le incursioni di Spinazzola, la visione di Gioco di Berardi, e la precisione di Locatelli. La nazionale di Roberto Mancini è una squadra che convince, vince, gioca bene e si diverte. Dopo il 3-0 nella partita d’esordio all’Europeo, ieri gli azzurri si sono assicurati il passaggio agli ottavi di finale grazie a un’ottima prova contro la Svizzera. Mai nella storia l’Italia era riuscita a segnare tre reti in un match europeo. Prima squadra a qualificarsi per la fase successiva, ora l’Italia aspetta di conoscere il nome della sua avversaria. Se domenica contro il Galles gli azzurri dovessero confermare il primo posto nel girone A, allora gli incroci li vedrebbero sfidarsi con la seconda del girone C. Girone che potrebbe riservare sorprese, e che presenta molte incognite. Sul loro cammino gli azzurri potrebbero trovare una tra Olanda, Ucraina, Austria e Macedonia del Nord. Per come si stanno mettendo le cose, gli orange, a tre punti dopo la partita con l’Ucraina, potrebbero già oggi sigillare il primato in caso di vittoria con l’Austria. Un primato che eviterebbe agli azzurri di ritrovarsi già agli ottavi il pericoloso centrocampo olandese, formato da De Roon-Wijnaldum-De Jong, e la solida difesa di De Vrij e di un ritrovato De Ligt.


Agli ottavi, che sia Ucraina o Austria, per gli azzurri entrambe le sfide presentano comunque molte incognite. La squadra di Shevchenko si è presentata come testa di sera a questo europeo, arrivando prima nel girone eliminatorio contro Portogallo e Serbia. Provando a guardare ancora più in là, se l’Italia e il Belgio arrivassero prime nei rispettivi gironi, allora ai quarti di finale si potrebbe assistere alla sfida di Lukaku contro Barella. I due compagni di squadra all’Inter uno contro l’altro per un match che vale la semifinale di Wembley. A Londra, l’Italia potrebbe vedersela con niente di meno che i campioni del mondo in carica: la Francia di Didier Deschamps. Per i bookmakers i Blues – che puntano alla doppietta – sono i favoriti insieme all’Inghilterra. Avversario, quello francese, che a oggi ha espresso un calcio forte, veloce, e divertente.


Una freschezza, bravura e velocità, quella del fuori classe Kylian Mbappé, riconosciuta anche dal recordman italiano sui cento metri, Marcell Jacobs, che dopo la partita contro la Germania ha parlato di un giocatore «con picchi di velocità impressionanti». Di certo, gli azzurri non si faranno impressionare. Un’Italia seconda nel girone A, potrebbe trovare poi in semifinale una tra Inghilterra e Spagna. Chiaramente si viaggia un po’ con la fantasia. Difficile guardare oltre gli ottavi e Mancini tiene gli azzurri con i piedi per terra. Anche se un’Italia che gioca così bene non si vedeva da tanto, e per ora è quello che conta.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: