Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Francia, la polizia interrompe un rave party nella notte: scontri violenti. Un giovane perde una mano, due agenti in ospedale – Il video

La festa non autorizzata si è tenuta a Redon, in Bretagna, in memoria di un giovane scomparso nel 2019

Notte di tensione in Francia dove a Redon, vicino a Rennes, in Bretagna, la polizia in assetto antisommossa è intervenuta per disperdere i partecipanti a un rave che violava le restrizioni anti Covid. All’arrivo delle forze dell’ordine, nel pieno della notte, si sono registrati scontri con il lancio di oggetti e tafferugli tra ragazzi e polizia. Un giovane di 22 anni ha perso la mano durante le cariche e almeno cinque gendarmi sono rimasti feriti. Due sono ricoverati all’ospedale di Redon. Anche un giornalista, Clément Lanot, è rimasto contuso durante i tafferugli. La polizia ha sostenuto tramite una nota della prefettura di Ille-de-Vilaine che le tensioni sul luogo del party sono state provocate «da individui violenti che rifiutavano di lasciare il posto». Lo stesso prefetto Emmanuel Berthier ha comunicato che alla festa erano presenti almeno 1.500 persone. La festa era dedicata alla memoria di Steve Maia Caniço, giovane 24enne scomparso nel giugno 2019 alla Fête de la musique. In quell’occasione gli agenti intervenirono perché la festa che si stava tenendo lungo il fiume Loria, dove anche Caniço era presente, aveva superato il limite delle 4 del mattino. Dopo gli scontri tra partecipanti e polizia, diverse persone si gettarono o caddero nel fiume, anche chi non sapeva nuotare come Caniço. Il cui corpo fu ritrovato un mese dopo.


Video: Twitter – @CharlesBaudry – @AlessandroCere7 – @CarlaLd27


Continua a leggere su Open

Leggi anche: