Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Parigi, fermate due ragazze sospettate di avere investito e ucciso Miriam con il loro monopattino

Si tratta di due infermiere di 25 anni: secondo le indiscrezioni, quella sera erano ubriache. Oggi gli interrogatori

La polizia francese ha fermato due ragazze sospettate di aver investito Miriam Segato, 32enne italiana travolta e uccisa da un monopattino a Parigi nella tarda sera del 14 giugno. Miriam, che da Roma si era trasferita a Parigi, si trovava lungo la Senna, poco dopo la mezzanotte, a chiacchierare con gli amici. All’improvviso, in quella stradina pedonale, piombò un monopattino elettrico. Sul veicolo, che procedeva spedito, c’erano due persone. Miriam, portata in ospedale per le gravi ferite, morì dopo due giorni, il 16 giugno, senza mai avere ripreso conoscenza. In questo momento, le due ragazze sospettate – entrambe infermiere – si trovano sotto custodia delle autorità d’Oltralpe: sono accusate di «omicidio colposo commesso da un conducente di autoveicolo a motore, aggravato dalla fuga». Secondo le prime indiscrezioni, le due quella sera erano ubriache. Oggi sono previsti gli interrogatori.


Leggi anche: