Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Meglio il Belgio o il Portogallo? Le due possibili sfidanti dell’Italia a Euro 2020 a confronto

Dal duello Lukaku-Ronaldo ai 18 precedenti: breve guida per arrivare preparati al match di questa sera

Dopo la sofferta vittoria di ieri contro l’Austria, l’Italia attende di conoscere il prossimo avversario ai quarti di finale di Euro 2020. Il nome uscirà dalla sfida di questa sera tra il Belgio di Romelu Lukaku e il Portogallo di Cristiano Ronaldo. Nell’attesa che precede il big match odierno (nell’altro ottavo di finale la Repubblica Ceca ha sconfitto l’Olanda) i tifosi italiani, tanto al bar quanto sui social, si stanno dividendo su quale sia l’avversario migliore per gli azzurri. Ecco di seguito i due possibili sfidanti a confronto.


La stella

Partiamo dall’uomo copertina: Lukaku da una parte, Ronaldo dall’altra. Una sfida che agli appassionati italiani suona familiare, a dir poco. Attaccante e leader dell’Inter campione d’Italia il primo, stella indiscussa della Juventus il secondo. Nella stagione che si è appena conclusa, l’attaccante portoghese è avanti in termini di bottino personale (29 gol contro 24 in campionato), anche se il belga ha conquistato da protagonista lo Scudetto, strappandolo ai bianconeri che avevano messo in bacheca gli ultimi 9 titoli. Negli incroci tra Inter e Juve, i nerazzurri hanno vinto l’andata e i bianconeri il ritorno (quando l’Inter era già campione). Nell’Europeo in corso, Ronaldo ha segnato 5 gol, Lukaku 3.


Il rendimento a Euro 2020

Guardando al rendimento delle due nazionali in questo Europeo, il Belgio ha vinto tutte e tre le partite ed è arrivato primo nel Gruppo B. Il Portogallo invece ha vinto solo una volta, all’esordio contro l’Ungheria, anche se va detto che era inserito nel girone più duro dell’intero torneo, con la Francia – favorita per la vittoria finale – e la Germania. Entrambe le squadre hanno segnato sette gol nella fase a gironi.

I precedenti e le quote

Nei 18 precedenti tra le due squadre, il Portogallo ha vinto sei partite, il Belgio cinque, sette invece i pareggi. In termini di gol segnati, il Belgio è avanti 22 a 21. Gli ultimi due incroci sono stati in match amichevoli. Cristiano Ronaldo ha segnato il gol decisivo nel 2-1 per il Portogallo nel 2016, match in cui è andato in rete anche Lukaku. L’ultimo confronto è lo 0-0 del giugno 2018. Per la partita di oggi, i bookmakers danno il Belgio leggermente favorito (quote intorno a 2.50, il pareggio e la vittoria del Portogallo a 3.10).

Le formazioni

Il Belgio è una delle squadre con la rosa più profonda dell’intero torneo, seconda probabilmente solo alla Francia. Si schiera con una difesa a tre composta da Toby Alderweireld, Thomas Vermaelen, e Jan Vertonghen. Sulle fasce Thomas Meunier e Thorgan Hazard. In mezzo la fisicità di Axel Witsel e le geometrie di Tielemans, e poi la fantasia di Kevin De Bruyne e di Eden Hazard al servizio di Lukaku. Il Portogallo schiera invece una difesa a quattro, con Raphael Guerreiro, Pepe, Ruben Dias e Diogo Dalot. A centrocampo Joao Moutinho, Joao Palhinha e Renato Sanches. Davanti Diogo Jota e Bernardo Silva a supporto di Ronaldo.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: