Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Vaccini, le autorità sanitarie Usa bocciano la richiesta di Pfizer: «La terza dose? Per ora non serve»

La nota congiunta di Fda e Cdc: «Gli americani che sono stati completamente vaccinati non hanno bisogno di un’altra somministrazione in questo momento»

Per le autorità sanitarie statunitensi la terza dose di vaccino anti Covid non è necessaria. Secondo Centers for Disease Control and Prevention e Food and Drug Administration, gli americani che hanno già ricevuto due dosi di vaccino non devono sottoporsi ad una terza somministrazione, nonostante il diffondersi delle nuove varianti di Covid-19. «Gli americani che sono stati completamente vaccinati non hanno bisogno di una dose di richiamo in questo momento», si legge in una dichiarazione congiunta diffusa poco dopo che Pfizer e BioNTech hanno annunciato l’intenzione di richiedere l’autorizzazione della FDA per una terza dose del loro vaccino COVID-19. Lo riferisce la Npr sul suo sito. In precedenza il direttore scientifico di Pfizer, Mikael Dolsten, aveva detto: «Una terza dose di richiamo genererebbe livelli anticorpali di 5 – 10 volte superiori rispetto alla seconda dose». Al contempo, il Ceo di Pfizer, Albert Bourla, aveva dichiarato che «le persone probabilmente avranno bisogno di una dose di richiamo del vaccino anti-Covid ogni 12 mesi». Pfizer e BioNTech hanno annunciato l’intenzione di chiedere l’autorizzazione per la terza dose di vaccino anche all’autorità regolatoria europea, l’Ema.


Leggi anche: