Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Coronavirus nel Regno Unito, continua il forte aumento di contagi trainato dalla variante Delta: oltre 51 mila casi in 24 ore

Si tratta del picco più alto da metà gennaio. Il governo ha annunciato che dal 19 luglio i viaggiatori che arrivano in Inghilterra dalla Francia dovranno restare in quarantena anche se completamente vaccinati

Un altro giorno drammatico per il Regno Unito sul fronte dei contagi da Coronavirus. Per la prima volta da metà gennaio sono stati superati i 50 mila nuovi positivi in 24 ore a causa della diffusione della variante Delta. Il bollettino di venerdì 16 luglio riporta infatti 51.870 nuovi casi, il numero più alto dal 15 gennaio, e 49 morti. Il dato supera quello di ieri 15 luglio quando si contavano 48.553 nuovi contagi, mentre i morti erano stati 63. Secondo le stime dell’ufficio nazionale britannico di statistica (Ons), in Inghilterra ben 577.700 persone, ovvero 1 su 95, sono risultate positive al Covid nella settimana che si è conclusa il 10 luglio. Il dato è il più alto dalla prima settimana di febbraio. Intanto, lunedì 19 luglio nel Regno Unito verranno eliminate le restrizioni anti-contagio. Il professor James Naismith, direttore del Rosalind Franklin Institute di Oxford, ha sottolineato che i casi non potranno che aumentare quando verranno allentate le misure: «Raddoppiamo i casi ogni 12-18 giorni, per fortuna i vaccini fanno resistenza».


Dal 19 luglio quarantena obbligatoria per chi arriva dalla Francia (vaccinati compresi)

In serata il governo britannico, riferisce il Guardian, ha annunciato che i viaggiatori che arrivano in Inghilterra dalla Francia dopo l’allentamento delle restrizioni sul coronavirus del 19 luglio dovranno restare in quarantena per 10 giorni a casa o in altri alloggi, anche se completamente vaccinati. Da lunedì, i residenti del Regno Unito che arrivano da Paesi della lista ambra e completamente vaccinati non dovranno più essere messi in quarantena, ma il governo ha affermato che la misura non si applicherà alla Francia, a seguito della persistente presenza di casi della variante Beta, identificata per la prima volta in Sud Africa. «Siamo sempre stati chiari sul fatto che non esiteremo a intraprendere azioni rapide alle nostre frontiere per fermare la diffusione di Covid-19 e proteggere i risultati ottenuti dal nostro programma di vaccinazione di successo», ha dichiarato il ministro della Salute Sajid Javid. «Con l’abolizione delle restrizioni lunedì in tutto il Paese, faremo tutto il possibile per garantire che i viaggi internazionali siano condotti nel modo più sicuro possibile e proteggere i nostri confini dalla minaccia di varianti».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: