Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Fake news, Facebook risponde alle accuse di Biden: «I nostri utenti accettano di più i vaccini»

Il presidente degli Stati Uniti aveva accusato il social network di Mark Zuckerberg di «continuare a uccidere molte persone a causa della disinformazione su Covid e vaccini»

A due giorni dall’accusa di Joe Biden di aver favorito fake news su Covid e vaccini provocando «la morte di molte persone», Facebook non ci sta e risponde all’invettiva del presidente degli Stati Uniti. «L’amministrazione Biden ha scelto di dare la colpa ad alcune aziende americane ma i fatti dicono che l’accettazione del vaccino fra gli utilizzatori di Facebook negli Stati Uniti è aumentata», ha fatto sapere il social network di Mark Zuckerberg. «Anche se i social media giocano un ruolo importante nella società, è chiaro che abbiamo bisogno un approccio più ampio per mettere fine a questa pandemia. I fatti, non le accuse, aiuterebbero a informare». Secondo la Casa Bianca, la Russia e la Cina stanno promuovendo disinformazione sui vaccini tramite i social media, usando «messaggi che mettono a rischio i programmi di sviluppo dei vaccini occidentali». Un’accusa ben precisa a cui Facebook ha voluto ribattere ancora: «Ci siamo alleati con gli esperti del governo, le autorità sanitarie e i ricercatori per agire in modo aggressivo contro la cattiva informazione sul Covid e sui vaccini a tutela della salute pubblica».


Leggi anche: