Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Tokyo 2020, Italia d’argento nella sciabola a squadre: la Corea del Sud dilaga in finale

Finisce 26-45 per i coreani, che bissano il titolo conquistato ai Giochi di Londra 2012 (a Rio non fu assegnata nessuna medaglia per questa disciplina)

Dopo aver battuto l’Ungheria, una delle nazioni più forti al mondo nella scherma – ne sa qualcosa Luigi Samele, che a Tokyo 2020 ha perso la finale di sciabola contro l’ungherese Aron Szilagyi – la squadra azzurra è arrivata a giocarsi l’oro nella sciabola maschile a squadre contro la Corea del Sud. Enrico Berrè, Luca Curatoli e il 42enne Aldo Montano – che ha sostituito proprio l’infortunato Samele -, contro Junghwan Kim, Sanguk Oh e Bongil Gu. Kim e Gu hanno già vinto un oro, nella sciabola a squadre, alle Olimpiadi di Londra 2012. E, sfortunatamente per gli azzurri, i sudcoreani si sono riconfermati i più forti della disciplina. Solo argento per gli azzurri, con un parziale molto pesante: 26-45


I nove assalti

Il primo dei nove assalti della finale si è concluso 4-5 per la Corea. Nel secondo assalto, Oh ha rifilato sei stoccate di fila ai danni di Montano, chiudendo il parziale 4-10 per la squadra coreana. Berrè, appena salito in pedana per il terzo assalto, ha interrotto con due punti per gli azzurri la striscia positiva di Oh. Subito dopo, però, un punto contestato da Gu – l’arbitro ha consultato il video e riassegnato il punto a favore della Corea, lo schermidore coreano ha inanellato cinque punti di fila. Il terzo assalto è terminato sul 6-15. Nel quarto assalto, il divario si è fatto molto ampio, arrivando a tredici punti, 7-20 alla fine del parziale. Inesorabile la Corea anche nel quinto parziale: si è portata sul punteggio di 11-25. Dopo Montano e Curatoli, è tornato sulla pedana Berrè, che ha recuperato un po’ di margine sui coreani, chiudendo il sesto assalto sul 17-30. È il primo assalto vinto dall’Italia nella finale, 6-5 nel parziale. Ultimi tre assalti. Montano contro Gu: 20-35 nel settimo assalto. Questa è stata probabilmente l’ultima apparizione di Montano ai Giochi olimpici. Il quinto assalto ha visto sfidarsi Berrè e Kim: 21-40. L’ultimo assalto tra Curatoli e Oh è stato ininfluente e la finale si è conclusa 26-45 per la Corea.


Leggi anche: