Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il No Vax Piers Corbyn accetta una tangente per ignorare AstraZeneca, ma erano soldi del Monopoli – Il video

Una trappola abilmente ideata da due Youtubers già noti per aver ingannato la giornalista di estrema destra Katie Hopkins con un falso premio alla carriera

Il fratello maggiore dell’ex leader laburista Jeremy Corbyn, Piers Corbyn, è stato immortalato mentre accettava e intascava una tangente di 10.000 sterline per escludere il vaccino anti Covid19 Vaxzevria dalla sua campagna No Vax. Una trappola perfetta ideata da due Youtubers, il comico Josh Pieters e il mago Archie Manners, che si erano presentati all’appuntamento come due azionisti della società anglo-svedese interessati a trovare un accordo con il guru dei No Vax britannici. Un danno per l’immagine di Piers Corbyn, condita da una beffa: non si era reso conto che il duo aveva scambiato la busta contenente le sterline con una colma di banconote del Monopoli.


Piers Corbyn e la tangente per AstraZeneca

Nel video, pubblicato su YouTube, il duo comico racconta tutte le fasi del loro piano illustrando passo per passo le mosse che hanno tratto in inganno il guru dei No Vax. Tutto parte da una email inviata da Manners, dove si spaccia per il responsabile di un’agenzia desideroso di far incontrare Corbyn con un cliente intenzionato a finanziare la sua campagna Stop New Normal contro i vaccini anti Covid19. Il giorno successivo, accetta l’invito fornendo ai due il suo numero di telefono per concordare il luogo e l’orario dell’incontro. Il tre si incontrano a Sloane Square, a Londra, in un locale all’aperto presidiato da diverse telecamere nascoste. Il fantomatico cliente viene interpretato da Josh Pieters, il quale si presenta come azionista di AstraZeneca senza fingere di esserlo: affinché l’operazione risultasse credibile e legale, il duo mostra in video le azioni acquistate da Josh per un valore di 100 sterline.


La burla al No Vax

Di fronte alla vista del denaro, presentato come un intento a finanziare la sua campagna, Piers Corbyn non nasconde la sua gioia con un «Wow» per poi iniziare a trattare l’accordo: interrompere gli attacchi contro il vaccino di AstraZeneca, mantenendo il focus contro quelli di Pfizer e Moderna. Una volta raggiunto, le riprese mostrano il guru No Vax mentre riceve la busta e la intasca dentro il proprio borsone. Peccato che, poco prima, la stessa busta contenente le sterline era stata sostituita abilmente dal mago Archie Manners, aiutato da due complici, con una contenente banconote del Monopoli. Il duo comico non è affatto nuovo nell’adescare personaggi controversi con trappole di questo tipo. Nel 2020 aveva convinto la giornalista di estrema destra Katie Hopkins (recentemente espulsa dall’Australia per aver violato le regole della quarantena) a viaggiare a Praga per ricevere un falso premio alla carriera. A differenza dell’incontro con il No Vax Corbyn, lo scherzo si era rivelato molto più complicato perché tutti gli attori, incluso i due comici, facevano fatica a trattenere le risate.

Chi è Piers Corbyn

Per quanto riguarda il guru No Vax, a febbraio era stato arrestato per aver paragonato i vaccini anti Covid19 ad esperimenti nazisti di Auschwitz. Rilasciato su cauzione, ha continuato nel tempo la sua propaganda. A seguito della pubblicazione del video della tangente ricevuta dai due Youtubers, Piers Corbyn ha dichiarato al Daily Mail (lo stesso giornale dove lavorava Katie Hopkins) di non aver mai accettato di cambiare le sue politiche sui vaccini anti Covid19 e che aveva accettato i soldi convinto che fossero stati donati dal giovane perché si sentiva in colpa nell’aver investito su una società come AstraZeneca. Una reazione del No Vax successiva alla pubblicazione del video e, soprattutto, dopo aver scoperto che nella busta c’erano banconote del Monopoli.

Leggi anche: